Parole chiave

Margine d'intermediazione

Il margine d'intermediazione è una voce presente nel bilancio di una società bancaria, specificatamente nel conto economico. Secondo lo schema di conto economico degli standard IFRS/IAS e secondo Basilea II viene definito come somma del reddito netto senza interessi e reddito netto con interessi e deve essere al lordo di ogni accantonamento (ad esempio, per interessi di mora), dei costi operativi, comprese le commissioni corrisposte a fornitori di servizi esternalizzati (mentre include le commissioni pagate alla banca per tali servizi), deve escludere i profitti o le perdite realizzati sulla vendita di titoli del “banking book”, e le partite straordinarie o irregolari, i proventi derivanti da assicurazioni.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Intermediazione |

Ultime notizie su Margine d'intermediazione

    Fineco, campagna sull'estero al via con la Gran Bretagna

    Avviato il business in Inghilterra: dopo il consolidamento la volontà è guardare a Paesi come Francia e Germania. Il Covid-19 impatta l'attività? L'istituto risponde che nel nuovo contesto il suo modello digitale è favorito

    – di Vittorio Carlini

    UniCredit, Est Europa e Italia aree trainanti

    L'utile netto rettificato per il 2018 di UniCredit si è assestato a 3,89 miliardi di euro in rialzo del 7,7% rispetto al 2017, di cui 1,7 dall'Europa Centro Orientale, 1,4 dall'Italia, 0,37 dalla Germania e lo 0,43 dall'Austria.  Appare evidente che la parte del leone l'ha fatta l'Europa centro-orientale (nonostante la cessione del gioiellino della banca polacca Pekao) e l'Italia, con Germania e Austria in fondo alla speciale classifica. Dal punto di vista patrimoniale, il CET1 ratio fully loade...

    – Vittorio Da Rold

    UniCredit ai raggi x: la vera sfida è rilanciare i ricavi

    Spingere sulla crescita. E' la prossima sfida di UniCredit. Un obiettivo che, indirettamente, salta fuori anche dai numeri del bilancio sul 2018. Vediamo perché. La redditività netta rettificata, nonostante gli accantonamenti legati alle sanzioni Usa, si è assestata a 3,9 miliardi in rialzo del 7,7%

    – di Vittorio Carlini

    Banca Ifis si rifocalizza sul business degli Npl

    Concentrarsi, nuovamente con forza, sul settore degli Npl. E' tra i focus di Banca Ifis. Certo: non che l'attività fosse finita sullo sfondo. Tutt'altro. E però l'istituto, con lo shopping di Ge Capital Interbanca, da un lato ha voluto ampliare il perimetro d'azione; e, dall'altro, ha dovuto

    – di Vittorio Carlini

    Mediobanca, utili a 682 milioni Nagel: nessuna uscita dal patto

    Alberto Nagel archivia un altro trimestre a gonfie vele alla guida di Mediobanca e non prevede - a oggi - scossoni al patto di sindacato che contempla, a fine anno, una finestra di uscita anticipata, con disdette da inoltrare entro fine settembre. Il patto, che oggi vincola il 28,5% del capitale,

    – di Antonella Olivieri

    La sfida di Banco Bpm: più risparmio gestito e investment banking

    Sviluppare ulteriormente il risparmio gestito e la bancassurance. E crescere quale Corporate & investment bank dedicata alla media impresa italiana. Sono le priorità di Banco-Bpm per spingere i ricavi e, più in generale, sostenere l'attività del gruppo.

    – di Vittorio Carlini

1-10 di 126 risultati