Parole chiave

Manutenzione

Tra gli interventi di recupero edilizio per i quali spetta la detrazione ci sono anche quelli di manutenzione ordinaria «sulle parti comuni» dell’edificio. Cioè su scale, androne, tetto, cortile, solai comuni, eccetera. Un trattamento speciale che non è concesso alle singole unità immobiliari, per le quali la detrazione spetta ś ai lavori di manutenzione ma solo quando sia «straordinaria». In concreto, i lavori di manutenzione ordinaria (come tinteggiatura pareti e infissi o rifacimento pavimenti), andrebbero tutti pagati con bonifico parlante dall’amministratore, regolarmente comunicati alle Entrate e certificati ai singoli conḍmini.

Ultimo aggiornamento 23 aprile 2018