Parole chiave

Lower Tier 2

Le obbligazioni subordinate sono titoli il cui rimborso nel caso di liquidazione o fallimento dell'emittente avviene dopo a quello dei creditori ordinari, comprese le normali obbligazioni senior. Le obbligazioni subordinate si distinguono dalle altre obbligazioni non in base al tipo di tasso, ma per la tipologia di rischio. Sono titoli con rischio più elevato rispetto a quello delle obbligazioni ordinarie e caratterizzate da un maggior rendimento.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Obbligazioni subordinate |

Ultime notizie su Lower Tier 2

    Bond delle banche fallite? Non tutto è perduto

    Gli italiani che la domenica 25 giugno avessero avuto in tasca obbligazioni della Banca Popolare di Vicenza o di Veneto Banca hanno passato l'estate più fredda della loro vita: i loro risparmi sono andati in fumo nel giro di unanotte. Lo Stato ha salvato le due banche venete travolte dal crack,

    – di Simone Filippetti

    Mps torna in Borsa: il rebus sul prezzo. Intanto il Tesoro incassa già una perdita potenziale

    Mps torna domani in Borsa. Quanto varrà? Mps ha "prudenzialmente valorizzato" 4,28 euro le sue azioni, sia quelle che detiene direttamente che quelle in portafoglio ai clienti, a fronte degli 8,65 euro di sottoscrizione degli obbligazionisti subordinati e dei 6,49 pagati dal Tesoro, allineandole così al valore dei bond subordinati emerso dall'asta sui Credit default swap. Il valore di Borsa potrebbe tuttavia "discostarsi anche significativamente" da quanto pagato da Mef e bondholder, avverte il ...

    – Carlo Festa

    Mps torna in Borsa, ma lo Stato parte in rosso di almeno un miliardo

    Il semaforo verde di Consob si è acceso, inaspettatamente, questa mattina all'alba: con un provvedimento rilasciato nella notte l'autorità di vigilanza sul mercato ha autorizzato il Monte dei Paschi a tornare agli scambi in Piazza Affari con le sue azioni e tutti gli altri titoli in precedenza

    – di Marco Ferrando

    Carige, il consorzio di garanzia si rafforza con la britannica Barclays

    Si allarga il consorzio di garanzia dell'aumento di capitale del gruppo bancario genovese Carige. Secondo le indiscrezioni la banca britannica Barclays dovrebbe infatti entrare nel consorzio, posizionandosi subito sotto le due capogruppo del pool, cioè Deutsche Bank e Credit Suisse. La tabella di marcia è segnata. Proprio il consorzio avrà un ruolo fondamentale nel garantire la riuscita del rafforzamento patrimoniale da un miliardo. Lme, ormai in porto, dovrebbe generare tra 200 e 260 milioni. A...

    – Carlo Festa

    Mps, con il burden sharing scatta la possibilità di attivare i Credit default swap

    La ricapitalizzazione precauzionale con burden sharing sui detentori delle obbligazioni subordinate Lower Tier II, può far scattare il credit event sui credit default swap, e costituire quindi l' evento che innesca il contratto e consente all'acquirente del Cds di attivare la protezione e

    – di Isabella Bufacchi

    Mps, banche e decreti sulla liquidità: il vero test sui nuovi bond subordinati

    Negli Stati Uniti che voltano pagina con l'arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca, Wall Street scommette già sull'allentamento dei lacci e lacciuoli del Dodd-Frank Act entrati in vigore con la Grande Crisi Finanziaria: le banche americane si sono rafforzate patrimonialmente, questa la tesi dei big

    – di Isabella Bufacchi

    Mps torna pubblica, che cosa cambia per i risparmiatori

    «La difficile arte del banchiere» è la raccolta di scritti di Luigi Einaudi pubblicata da Laterza e distribuita dall'Associazione bancaria italiana come strenna natalizia. Oggi però, nel momento in cui il Monte dei Paschi di Siena viene nazionalizzato di fatto dopo il fallimento dell'operazione di

    – di Nicola Borzi

    Mps, Attestor e gli altri hedge si affiancano a Paul Hastings per la conversione dei Fresh

    Gli hedge fund al lavoro sugli aspetti tecnico-legali della conversione dei bond in azioni in modo da riuscire a spuntare il premio maggiore. E' una battaglia anche legale quella che riguarda l'offerta pubblica di acquisto volontaria con obbligo di reinvestimento del corrispettivo in azioni ordinarie dell'istituto senese di nuova emissione su 11 titoli subordinati, per un totale di 4,3 miliardi. L'offerta, che è stata approvata dal cda il 14 novembre 2016, e promossa nell'ambito dell'aumento di ...

    – Carlo Festa

    Mps: dalla conversione dei bond all'aumento di capitale, ecco la road map

    Conversione dei bond subordinati in azioni; ricerca di un anchor investor; aumento di capitale cash di ammontare più limitato, tra 1 e 2 miliardi. Si fanno sempre più definiti i contorni della road map per la ricapitalizzazione di Monte dei Paschi di Siena. Il piano, che si sviluppa su due

    – di Luca Davi e Marco Ferrando

1-10 di 40 risultati