Parole chiave

Lesser duty rule

La «lesser duty rule» (letteralmente, la regola del dazio inferiore), prevede che le autorità, dopo avere certificato una condotta sleale da parte di un’impresa, possano imporre alla stessa un dazio a un livello inferiore rispetto al margine di dumping (definito come la differenza fra il prezzo che l’esportatore applica a un prodotto nel mercato di provenienza e il prezzo dello stesso esportatore sul mercato dell’Ue) , qualora questo livello sia giudicato sufficiente per eliminare il pregiudizio

Ultimo aggiornamento 20 ottobre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Consumatori | Dazio inferiore |

Ultime notizie su Lesser duty rule

    Calenda: «Con il protezionismo di Trump rischio per il made in Italy»

    «Dazi nazionali di protezione sganciati da un comportamento scorretto sono contrari alla normativa Wto», quindi se Trump imporrà dazi di quel tipo «la permanenza degli Stati Uniti nel Wto è dubbia». Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, nel corso di una audizione in

    Cina economia di mercato: l'Italia schierata per il no

    In una fase storica di crescente protezionismo la linea europea sul libero commercio, che appare ultimamente dominata da una certa tendenza al compromesso, rischia di rivelarsi controproducente. La posizione critica del sistema imprenditoriale italiano sui più recenti dossier, sostanzialmente

    – di Carmine Fotina

    Dazi, dai 28 ok a posizione negoziale

    I Ventotto hanno trovato ieri un accordo politico su una attesa modernizzazione delle misure di difesa commerciali proposta nel 2013 dalla Commissione europea. L'intesa, approvata a maggioranza qualificata con il voto contrario dell'Italia, dovrà ora essere negoziata con il Parlamento europeo.

    – di Beda Romano

    Confindustria: no al ribasso su riforma dazi antidumping

    «Ancora una volta la Ue delude le imprese manifatturiere approvando un compromesso al ribasso sulla riforma dei dazi antidumping». Lo ha sottolineato Lisa Ferrarini, vice presidente per l'Europa di Confindustria. Ferrarini fa riferimento all'intesa al ribasso, dopo oltre tre anni tra i 28 sul giro

    Dazi, dai 28 ok a posizione negoziale

    Ventotto hanno trovato ieri un accordo politico su una attesa modernizzazione delle misure di difesa commerciali proposta nel 2013 dalla Commissione europea. L'intesa, approvata a maggioranza qualificata con il voto contrario dell'Italia, dovrà ora essere negoziata con il Parlamento europeo.

    – di Beda Romano

    Dazi alla Cina, Italia critica con Bruxelles

    In un momento di crescente protezionismo e di concorrenza sleale sui mercati internazionali, i Ventotto stanno negoziando una sofferta modernizzazione delle misure di difesa commerciale dell'Unione. Su questo fronte, l'Italia sta dando battaglia, considerando le proposte sul tavolo non

    – di Beda Romano

    La Ue stringe sui dazi ma apre alla Cina

    A ridosso di un vertice europeo nel quale i Ventotto devono discutere della loro politica commerciale, la Commissione europea ha lanciato ieri un appello ai Governi perché approvino una modernizzazione della difesa commerciale europea. Bruxelles ha poi promesso di presentare entro fine anno

    – di Beda Romano

    Appello di Juncker: rafforzare le difese commerciali Ue

    BRUXELLES - A ridosso di un nuovo vertice europeo nel quale i Ventotto devono discutere della loro politica commerciale e mentre la regione belga della Vallonia continua a bloccare l'accordo di libero scambio con il Canada (CETA), la Commissione europea ha lanciato oggi un appello ai governi perché

    – dal nostro corrispondente Beda Romano

1-10 di 11 risultati