Parole chiave

Karachaganak

Ricco di più del 3% delle riserve mondiali di petrolio, e dell'1% del gas, il Kazakhstan dipende dai Paesi vicini per esportarlo: è come se fosse circondato da terra, di fatto, dal momento che il Caspio è un mare chiuso. Karachaganak, il più grande giacimento di gas del Paese, si appoggia alla rete di oleodotti della Russia, la leva con cui Mosca mantiene una voce in capitolo nell'area regione. E russe saranno anche le vie dell'export del petrolio da Kashagan.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Mar Caspio | Kazakistan | Russia |

Ultime notizie su Karachaganak

    Chevron conquista Anadarko e nell'Oil & Gas sale la febbre da fusioni

    Chevron conquista Anadarko Petroleum con un'acquisizione da quasi 50 miliardi di dollari che la proietta sul podio delle major petrolifere (ora è seconda per produzione, superata solo da ExxonMobil) e che promette di aprire la strada a una nuova stagione di consolidamento nel settore dell'Oil & Gas.

    – di Sissi Bellomo

    Dalla terra di Verdi ai ghiacci artici, Sicim conquista l'oil&gas russo

    La notizia della mega-commessa da 240 milioni di dollari conquistata in Kazakistan da Sicim accende i riflettori su questa multinazionale familiare partita da Busseto 56 anni fa con 10 operai impegnati nella posa dei primi metanodotti Snam in Italia e arrivata oggi a 6.500 dipendenti al lavoro in

    – di Ilaria Vesentini

    Disputa su Karachaganak Astana pronta all'arbitrato con Eni e gli altri soci

    Il Kazakhstan potrebbe ricorrere in arbitrato contro l'Eni e gli altri soci del consorzio che gestisce il giacimento di Karachaganak. L'ha dichiarato alla Reuters il ministro dell'Energia Kanat Bozumbayev, aggiungendo di temere nuove «accese trattative» anche per Kashagan, lo sfortunato giacimento

    – Sissi Bellomo

    Causa in Kazakhstan per Eni e Shell

    Ennesima disputa in Kazakhstan per l'Eni, stavolta in relazione a Karachaganak, uno dei maggiori giacimenti di gas e condensati nel mondo. Il Governo di Astana ha depositato una richiesta di danni per 1,6 miliardi di dollari contro il consorzio che gestisce le operazioni estrattive, Karachaganak

    – Sissi Bellomo

    Due memorandum con il Kazakistan

    La meccanica italiana fa rotta sul Kazakistan. Precisamente dal 30 settembre al 2 ottobre prossimi, quando ad Astana una delegazione di Anima (l'Associazione della meccanica varia) cercherà di tradurre in opportunità di business i 2 Memorandum, legati allo sviluppo in loco del settore, siglati a

    Intesa con Kmg, Eni si rafforza sul Caspio

    L'Eni avanza nel Kazakhstan dove è presente dal 1992. Ieri, infatti, nel corso del business forum tra i due paesi, il ceo di Eni, Claudio Descalzi, e Sauat

    – Celestina Dominelli

    Eni, il calo del petrolio frena l'utile

    Il ceo Scaroni: «Confermati i target 2013 di crescita e redditività» - POZZI IN MOZAMBICO - I risultati sono «superiori alle aspettative e consentono di rivalutare le stime delle risorse scoperte nel complesso Mamba e Coral»

    – L.Ser.

1-10 di 23 risultati