Parole chiave

Isba

L’Incorporated Society of British Advertisers è l’organismo che rappresenta le

maggiori agenzie pubblicitarie del Regno Unito.

Nata nel 1900, la Isba rappresenta circa 3000

agenzie attive in vari settori.

Nel corso di una riunione dell’organismo ieri gli inserzionisti britannici

hanno minacciato di abbandonare Facebook dopo la vicenda del sospetto

abuso dei dati di decine di milioni di utenti.

Ultimo aggiornamento 23 marzo 2018

Ultime notizie su Isba

    L'uomo che sussurra alle renne

    Il viaggio del fotografo franco-armeno Alexis Pazoumian tra gli Eveni: tre mesi di isolamento tra allevamento e pesca in compagnia di Sacha

    – di Maria Luisa Colledani

    Social network, modello di business al bivio: il mercato chiede trasparenza

    «Ho lavorato per capire esattamente cos'è successo e come fare in modo che non succeda di nuovo. Ma abbiamo anche commesso degli errori, c'è altro da fare e dobbiamo farlo». Le parole del fondatore di Mark Zuckerberg non sembrano aver rassicurato granché, finora. Del resto, difficile pensare che

    – di Andrea Biondi

    Facebook, bruciati 75 miliardi. Tim Cook: norme più severe sui dati

    Una mazzata da 75 miliardi di dollari. Periodo da incubo per Facebook che a Wall Street ha bruciato 75 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato dopo lo scandalo di Cambridge Analytica. Venerdì 16 marzo le azioni del colosso di Menlo Park erano a quota 185,09 dollari. Alla chiusura di

    – di Andrea Biondi

    Rivolta contro Facebook dei pubblicitari: «Le scuse non bastano»

    Gli inserzionisti britannici minacciano di abbandonare Facebook dopo la vicenda del sospetto abuso dei dati di decine di milioni di utenti. E' quanto emerge da una riunione dell'Isba, l'organismo che rappresenta le maggiori agenzie pubblicitarie del Regno, il cui messaggio - a quanto riferisce la

    Kandinskij errante in patria

    Vasilij Kandinskij ritorna a Milano, a tre anni dalla rassegna che in Palazzo Reale esponeva le sue opere del Centre Pompidou, in una mostra inedita, progettata espressamente per il Mudec, il museo milanese dedicato alle culture e alle arti «altre» del mondo. La nuova mostra sceglie, dunque, uno

    – di Ada Masoero