Parole chiave

Interpello disapplicativo

È una richiesta di parere all’Amministrazione finanziaria per disapplicare una norma fiscale antielusiva che limita posizioni soggettive del contribuente. Rientrano in questa procedura le ipotesi ex lege, volte ad evitare abusi, sui vincoli di distribuzione anche in forme indirette di utili, avanzi, riserve e patrimonio previste per le Onlus ed estese in via interpretativa agli enti associativi fiscalmente agevolati. L’ente deve comunque provare che in concreto non possono realizzarsi effetti elusivi.

Ultimo aggiornamento 03 settembre 2018

Ultime notizie su Interpello disapplicativo

    La certezza del diritto e gli «abusi» sui rinvii

    La certezza del diritto rappresenta una delle più mirabolanti ipocrisie delle vicende fiscali.Basterebbe pensare alla "banale" questione dei termini di decadenza di accertamento, i quali risultano sottoposti a una vera e propria falcidia, visti i numerosi differimenti e raddoppi. Il paradosso è che

    – di Dario Deotto

    Società di comodo, disapplicazione fai da te

    Nella compilazione della sezione relativa alle società non operative nel quadro RS del modello Unico società di capitali e di persone, da quest'anno è possibile disapplicare la relativa normativa per effetto delle nuove regole sugli interpelli probatori; tuttavia la omessa segnalazione di tale

    – Alessandra Caputo

    Società di comodo con meno limiti

    Una società non operativa, perché non supera il test o perché consegue perdite, può "auto-disapplicarsi" la disciplina - perché ritiene di essere "operativa" - e, quindi, evitare tutte le penalizzazioni previste per le società di comodo. E' questo quanto si desume dalla circolare n. 9/E/2016 sulla

    – Dario Deotto

    Unico 2015, ultima chance per le correzioni. Entro oggi l'invio del modello

    Correttive e integrative al rush finale. Entro oggi, infatti, i contribuenti, oltre a dover trasmettere la dichiarazione Unico 2015, possono inoltrare il modello "correttivo" per emendare errori e omissioni relativi al 2014, ovvero sfruttare la chance dell'integrativa a favore (solo sul 2013) o a

    – Giorgio Gavelli

    Reddito d'impresa / Deducibili i costi black list «di mercato»

    Costi da fornitori black list sempre deducibili se di importo contenuto entro il valore normale. La novità, che si applicherà da Unico 2016, è contenuta nello schema di decreto legislativo sulla fiscalità internazionale, approvato ieri dal Consiglio dei ministri. Per le controllate estere Cfc,

    – Luca Gaiani

    Ricorso tutto in salita contro il diniego

    La Cassazione ha più volte affermato che può essere impugnata la risposta negativa a un'istanza di interpello presentato in applicazione dell'articolo 37-bis,

    – di Giovanni Formica e Pasquale Formica

    Servono risposte imparziali e più veloci

    La delega fiscale prevede una revisione generale degli interpelli diretta a garantire più «omogeneità» e «tempestività» nei pareri. La formulazione generica ha

    – di Maurizio Leo

1-10 di 84 risultati