Parole chiave

Inflazione

Si ha «inflazione» quando si assiste ad un aumento costante dei prezzi di beni e servizi, che causa una diminuzione del potere di acquisto della moneta. Secondo le teorie quantitative, un aumento della moneta in circolazione causa un aumento dei prezzi e la diminuzione del potere di acquisto della moneta stessa. Questa teoria si basa sul fatto che in un mercato circola una quantità di moneta di valore pari a quello delle merci e dei servizi scambiati in quel determinato momento. Si parla di “iperinflazione” quando l’inflazione mensile supera il 50%. Si parla di “deflazione”, invece, quando si assiste a una diminuzione del livello generale dei prezzi. Si parla di “disinflazione” quando l’inflazione diventa molto bassa o nulla.

Ultimo aggiornamento 12 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Inflazione | Diminuzione del potere di acquisto |

Ultime notizie su Inflazione

    Borse, è la settimana della Bce

    Le statistiche macro più recenti hanno sollevato qualche dubbio sulla temuta decelerazione della locomotiva a stelle e strisce: l'occupazione è a pieno regime e l'inflazione di base supera il livello obiettivo della Fed (è al 2,1%).

    – di Marzia Redaelli

    Chi sono i nuovi entranti nel mondo del lavoro?

    L'ultima buona notizia nel complesso è che la retribuzione media annua dei dipendenti è in leggero aumento (-1,1% nominalmente rispetto al 2017), un valore perfettamente allineato a quello dell'inflazione, anche se la crescita si è registrata principalmente nel settore pubblico (+3,4%) al contrario del settore privato, dove si e?

    – Infodata

    Tassi, ancora tagli in vista da Fed e Bce

    Il problema è l'inflazione stagnante: «Le banche centrali stanno intervenendo - spiega Andrea Delitalia, Head of Investment Advisory di Pictet Asset Management - per compensare la delusione dall'inflazione, che di per sé fa lievitare i tassi reali, e per prevenire una eventuale recessione.

    – di Marzia Redaelli

    Economia in stagnazione, UpBilancio vede un Pil piatto nel 2019

    Inflazione quest'anno sotto l'1% ... L'inflazione, misurata dal deflatore dei consumi, è prevista in decelerazione rispetto al 2018 per risultare sostanzialmente stazionaria al di sotto di un punto percentuale in ciascun anno del biennio di previsione.

    – di Davide Colombo

    BTp, rendimenti ai minimi dal 2016 ma non esiste il "tesoretto" dello spread

    Ieri a spingere in ulteriore ribasso i rendimenti dei BTp è stata infatti l'indiscrezione, lanciata da Bloomberg, che la Bce starebbe pensando di rendere meno vincolante l'obiettivo di inflazione al 2%: notizia che confermerebbe la sua volontà di varare una manovra corposa.

    – di Morya Longo

    Lavoro, in aumento i dipendenti, ma poco il tempo indeterminato

    L'ultima buona notizia nel complesso è che la retribuzione media annua dei dipendenti è in leggero aumento (-1,1% nominalmente rispetto al 2017), un valore perfettamente allineato a quello dell'inflazione, anche se la crescita si è registrata principalmente nel settore pubblico (+3,4%) al contrario del settore privato, dove si e?

    – Cristina Da Rold

    Bce, guida pratica agli strumenti nel cassetto di Draghi

    «Il Consiglio direttivo è determinato a intervenire in caso di contingenze avverse ed è altresì pronto ad adeguare tutti i suoi strumenti, ove opportuno, per assicurare che l'inflazione continui ad avvicinarsi stabilmente al livello da noi... Quel momento è dunque arrivato, e la politica monetaria della Bce dovrà essere più accomodante, perché l'inflazione è ancora lontana dal target e perché i rischi sono persistenti al ribasso sulla debole crescita economica: i messaggi...

    – di Isabella Bufacchi

    Ecco perché la Bce potrebbe abbandonare il 2% di inflazione

    ...del target sull'inflazione, attualmente vicino al 2%, timone della sua politica monetaria. ... Nei primi 10 anni di Eurozona l'inflazione dell'area euro si è attestata in media all'1,8%, centrando quindi l'obiettivo statutario «inferiore ma vicina al 2%». ... A giugno l'inflazione si è attestata all'1,3%.

    – di Vito Lops

    Lavoro, dall'Ict alla sanità: pronte oltre 15mila offerte per i giovani

    C'è da considerare poi che i salari reali in Italia sono più bassi sia rispetto alla media europea sia rispetto al passato: in base alla fotografia scattata dall'istituto dei sindacati europei Etuc (European Trade Union Confederation) nel periodo 2009-2019, gli stipendi aggiustati rispetto all'inflazione sono scesi del 2% nel nostro paese.

    – di Francesca Barbieri

    Incontro con le parti sociali? Mossa utile se non è solo duello di potere

    Erano questi, ad esempio, gli argomenti trattati, capitolo dopo capitolo, nell'ormai dimenticato accordo del luglio '93 con cui il Governo Ciampi riuscì a sconfiggere l'inflazione, abbassare i tassi e creare una nuova architettura di mercato in porzioni importanti della pubblica amministrazione (privatizzazione del contratto nel pubblico impiego, liberalizzazioni delle utilities e delle tariffe, piano per la ricerca e l'innovazione) oltre a innovare a fondo l'architettura delle relazioni...

    – di Alberto Orioli

1-10 di 15244 risultati