Parole chiave

Induzione e costrizione

Il ddl anticorruzione spacchetta il reato di concussione in due fattispecie. La concussione "per costrizione" che è riferibile al pubblico ufficiale che «costringe a dare o promettere utilità» (la pena minima aumenta da 4 a 6 anni; la massima resta a 12 anni). La concussione "per induzione", invece, punisce «l'induzione indebita a dare o promettere utilità» con la pena della reclusione da 3 a 8 anni. Questa seconda fattispecie penale può essere# contestata anche all'"indotto", finora considerato vittima del reato, con una pena massima di 3 anni

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Reati | Reato di concussione |

Ultime notizie su Induzione e costrizione

    Quel muro tra Buoni e Cattivi

    Mi piacerebbe intervenire nel dibattito, scottante, sui migranti. Dire come la penso, tra amici, conoscenti, vicini di casa, magari a una cena, o nell'atrio di un cinema. Ma non lo faccio quasi mai. Mi sembra di avere un muro davanti, dove non riesco a trovarmi un varco. Un muro di frasi fatte,

    – di Paola Mastrocola

    La condivisione della conoscenza per una globalizzazione etica fondata sulla responsabilità

     La condivisione della conoscenza per una globalizzazione etica fondata sulla responsabilità (2000)   Attraversamenti e dialettiche della Società Ipercomplessa (Dominici, 2000 e sgg.) Augurandomi possa interessare, condivido un estratto da una delle pubblicazioni. Come sempre, senza "tempi di lettura" (Al termine, come sempre, note e riferimenti bibliografici)   Dopo aver attraversato gli impervi ed incerti sentieri della prima modernità industriale - segnati, come abbiamo visto, da...

    – Piero Dominici

    «Sistema Sesto», prescritti i reati di concussione

    Roma - La legge anticorruzione miete vittime, piccole e grandi. Ieri è stata la volta del primo troncone del processo sul cosiddetto "sistema Sesto" - il secondo riguarda l'ex sindaco di Sesto San Giovanni Filippo Penati che ha chiesto il giudizio immediato in calendario il 13 maggio - uscito a

    – Donatella Stasio

    Ruby, assoluzione definitiva per Berlusconi

    Dopo 9 ore di camera di consiglio, la Cassazione ha reso definitiva l'assoluzione di Silvio Berlusconi dall'accusa di concussione e prostituzione minorile nel quadro del "processo Ruby". In primo grado a Milano il leader di Fi era stato condannato a 7 anni, in appello era stato invece prosciolto.

    Nel verdetto l'effetto della nuova «induzione»

    Processo delicato, il processo Ruby, per i suoi risvolti politici. Sia perchè rafforza Silvio Berlusconi nella partita delle riforme sia perché sull'epilogo ha pesato proprio una legge «anticorruzione», la legge Severino, voluta nel 2012 dal governo Monti e da una strana maggioranza di centrodestra

    – Donatella Stasio

1-10 di 42 risultati