Parole chiave

Indebita fruizione

Se l’agenzia delle Entrate accerta l’indebita fruizione, totale o parziale, del credito d’imposta, ne dà comunicazione in via telematica al ministero dell’Ambiente, il quale effettua le verifiche per quanto di competenza e provvede al recupero del relativo importo, maggiorato di interessi e sanzioni secondo legge.

Ultimo aggiornamento 10 maggio 2017

Ultime notizie su Indebita fruizione

    26 miliardi per il Reddito di Cittadinanza, 11,6 per la ricerca: Italia ultima

    Nel triennio 2020-2022, il Reddito di Cittadinanza graverà sui conti pubblici per 26 miliardi di euro, cui occorrerà aggiungere altri 9,7 miliardi da destinare alle politiche attive per il lavoro. In totale, considerando la ratio della misura, si tratta di 35 miliardi di euro. La notizia non è originale né recente. I dati di pertinenza, infatti, ci riportano indietro di circa centoottanta giorni, fino al mese di gennaio, periodo in cui Unimpresa diffuse la risultanza di una propria indagine. U...

    – Francesco Mercadante

    Sì al regime impatriati anche tra società dello stesso gruppo

    Il regime fiscale di favore per il rientro dei lavoratori in Italia (i cosiddetti «controesodati», di cui all'articolo 2, legge 238/2010), spetta anche al lavoratore che rientra in Italia alle dipendenze della stessa società in cui lavorava prima del trasferimento all'estero presso una società

    – di Fabrizio Cancelliere e Gabriele Ferlito

    I controlli sul no profit setacciano utili e attività

    Modalità di svolgimento delle attività di interesse generale ed effettiva destinazione degli utili a finalità sociali. Sono questi i punti chiave intorno ai quali ruotano i controlli del fisco nel caso degli enti non profit. In attesa della completa attuazione della riforma del Terzo settore e

    – di Andrea Fatarella e Gabriele Sepio

    Lavoro 4.0 / Credito d'imposta al 50% sulle spese di formazione

    Per le imprese che effettuano spese in attività di formazione a decorrere dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2017 e fino a quello in corso al 31 dicembre 2020 è attribuito un credito d'imposta nella misura del 50 per cento delle spese relative al solo costo aziendale

    In precompilata i dati delle parafarmacie

    Se non mancano le novità sul 730/2017 e sulla dichiarazione per le società di persone, le cui bozze sono state pubblicate giovedì dalle Entrate sul sito, sono in arrivo cambiamenti anche per la precompilata: questa infatti imbarca una serie di nuovi dati che confluiranno nella dichiarazione che i

    – di Lorenzo Pegorin e Gian Paolo Ranocchi

1-10 di 21 risultati