Parole chiave

Incandidabilità

L'impossibilità a candidarsi è stabilita dal decreto legislativo 235/2012, attuativo della legge "anti-corruzione", per chi viene condannato in via definitiva per una serie di reati connessi alla Pubblica amministrazione (condanna ad almeno sei mesi) o delitti non colposi (almeno due anni). Nel caso delle elezioni regionali e delle nomine di competenza dei consigli regionali, la normativa non prevede una decadenza dell'incandidabilità, prevista invece per le elezioni alla Camera, al Senato e al Parlamento europeo

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Reati | Incandidabilità | Senato | Pubblica Amministrazione | Camera dei deputati |

Ultime notizie su Incandidabilità

    Berlusconi: Corte Strasburgo, caso chiuso senza sentenza

    Non si saprà mai se obbligando Silvio Berlusconi a lasciare il suo seggio in Senato nel 2013, e impedendogli di presentarsi come candidato alle elezioni, comprese quelle dello scorso 4 marzo, in base a quanto previsto dalla legge Severino, l'Italia abbia violato o no i suoi diritti.

    Silvio Berlusconi, quattro volte premier

    Silvio Berlusconi, 81 anni, è stato quattro volte premier tra il 1994 e il 2011. E' il presidente di Forza Italia, partito fondato nel '94, anno del suo ingresso in politica. E' stato anche presidente del Popolo della Libertà, partito fondato nel 2008 dalla confluenza di Fi ed Alleanza Nazionale.

    Berlusconi animalista promette stop a circhi, no animali nel redditometro e sì alla mutua

    In Forza Italia ci saranno candidati del Movimento Animalista di Michela Vittoria Brambilla, di cui saranno condivise tutte le proposte. Lo ha detto Silvio Berlusconi, parlando ieri all'assemblea del Movimento a Milano, dove - ricordando la sua incandidabilità per una "sentenza criminale" - ha promesso "stop all'allevamento di animali per pelliccia, stop agli animali inscatolati nei circhi, via gli animali dal redditometro e istituzione di un garante per i diritti degli animali". "Chiederemo - h...

    – Guido Minciotti

    Ministro, deputato o premier: il futuro di Maroni è a Roma

    «Non mi ricandido alla presidenza della Lombardia ma resto a disposizione». Enigmatica ma non troppo la frase con cui Roberto Maroni dice addio alla candidatura-bis per la regione Lombardia. Cosa ha spinto il governatore a lasciare mentre i sondaggi lo davano sicuro vincitore delle regionali

    – di Mariolina Sesto

    Antimafia: alle regionali 7 impresentabili, 6 in Sicilia e 1 a Ostia

    Sono 7 complessivamente gli "impresentabili" secondo l'Antimafia, 6 in Sicilia e 1 nel municipio di Ostia. Lo ha reso noto la presidente Rosi Bindi presentando gli esiti del lavoro svolto dalla sua commissione sui circa 1.500 candidati alle elezioni del 5 novembre scorso. La Bindi ha anche

    – di Redazione online

    Le altre «vittime» della Severino: Minzolini, Galan, Scopelliti

    Dopo l'udienza di ieri davanti della Corte europea dei diritti dell'uomo, a Silvio Berlusconi non resta che aspettare. Nelle mani dei giudici di Strasburgo c'è la possibilità per l'ex premier di tornare candidabile prima del 2019, quando avrà termine l'incandidabilità imposta dalla legge Severino

    – di Riccardo Ferrazza

    Legge Severino, pensioni, articolo 18: la voglia di passato nelle urne 2018

    Una voglia irresistibile di passato. Di spostare le lancette indietro, fino al 2011, fino a prima della crisi dello spread che portò a quella stagione di larghe intese poi proseguita anche in questa legislatura. Basta scorrere i bersagli della propaganda di questi giorni per realizzare come nel

    – di Lina Palmerini

1-10 di 265 risultati