Parole chiave

Idrocarburi

Combustibili di origine fossile (composti da atomi di idrogeno e carbonio). Le fonti principali degli idrocarburi sono il carbone fossile, il gas naturale (costituito per circa il 99% da metano) e soprattutto il petrolio. Gli idrocarburi presenti nel petrolio sono alcune centinaia, mediamente rappresentati, per l'80%, da idrocarburi alifatici (composti che non contengono nella propria molecola anelli benzenici) e, per il 20% da idrocarburi aromatici (che contengono anelli benzenici).

Ultimo aggiornamento 03 maggio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Anello benzenico |

Ultime notizie su Idrocarburi

    Clima, azzerare le emissioni con le sole rinnovabili? "Non è realistico"

    L'autore del post è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e presidente dell'Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG). Autore di "La decarbonizzazione felice" - Dopo aver chiuso un G20 ricco di risultati simbolici sul fronte della lotta al cambiamento climatico ma abbastanza scarno di contenuti programmatici, Mario Draghi ha aperto la COP26 affondando le mani nella complessità te...

    – Econopoly

    L'agenda di Putin si fa verde

    Ad alcuni Paesi la transizione energetica chiede un prezzo particolarmente alto: tra questi la Russia, quarta tra i principali responsabili delle emissioni scaricate nell'atmosfera e al tempo stesso ricca di idrocarburi che garantiscono il 35% delle entrate al bilancio federale. Dalla

    – di Antonella Scott

    Il Regno Unito tra ambizioni e utopie punta a zero emissioni entro il 2050

    Per il padrone di casa, il premier britannico Boris Johnson, Cop-26 è un'occasione imperdibile di brillare a livello globale e di mettere in mostra i successi del Regno Unito sul fronte ambientale. Il summit, con i suoi 30mila delegati e rappresentanti di 196 Governi, è l'evento più importante che

    – di Nicol Degli Innocenti

    Le buone intenzioni e il nodo risorse

    A fine settembre nel Mico di Milano durante la "Cop dei ragazzi" aveva colpito l'appello «blah blah blah» di Thunberg. Parole parole parole, soltanto parole. I grandi del mondo, quelli che decidono, al «blah blah» potrebbero rispondere a tono: con un silenzio ostinato. Riferiscono osservatori che

    – di Jacopo Giliberto

    Helsinki, Medio Oriente

    Ai tempi della sua "shuttle diplomacy" dopo la guerra del Kippur del 1973, Henry Kissinger sosteneva che la pace in Medio Oriente non fosse raggiungibile. Forse nemmeno desiderabile perché quando non è evidente chi sia il vincitore e chi lo sconfitto, un trattato di pace è sempre imperfetto e altamente fragile. Secondo l'ex segretario di Stato l'obiettivo doveva essere invece la creazione di un ordine regionale. Per conseguirlo serviva uno stabile equilibrio di potere che desse un sufficiente se...

    – Ugo Tramballi

    Moqtada al-Sadr, la lunga strada per guidare l'Iraq

    Il risultato delle urne è stato uno schiaffo per la leadership iraniana: Fatah, ovvero la coalizione di partiti legata alle Forze di mobilitazione popolare ha raccolto solo 14 seggi rispetto ai 48 ottenuti nel 2018

    – di Roberto Bongiorni

1-10 di 1736 risultati