Parole chiave

Iarc

L’agenzia per la ricerca sul cancro di Lione ha revisionato 800 studi epidemiologici e, alla fine, ha inserito nella black list dell’Oms le carni rosse lavorate (salate, essiccate, fermentate, affumicate, trattate con conservanti) che «sono certamente cancerogene» e classificabili nel gruppo 1. Mentre il consumo di carne rossa (manzo, maiale, vitello, agnello, montone, cavallo o capra) è stato ritenuto «probabilmente carcinogeno» , nel gruppo 2. L’insorgenza del cancro è correlata sia alle quantità consumate che alla durata.

Ultimo aggiornamento 24 marzo 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Ricerca medica | Carne rossa | Organizzazione Mondiale della Sanità |

Ultime notizie su Iarc

    Le mense scolastiche Dussmann al 1� posto nella top ten italiana

    Nel report annuale di Foodinsider che per il quarto anno ha valutato i menu invernali delle scuole primarie di 52 Comuni rappresentativi del territorio italiano, da Nord a Sud, le mense gestite da Dussmann Service si attestano al primo posto. Secondo l'osservatorio del portale specializzato, le

    – di Scuola24

    Glifosato: la misteriosa «manina» che ha condannato il diserbante

    Una misteriosa manina fece apparire la parola "cancerogeno" sui rapporti in cui gli scienziati avevano accertato che il glifosato non sarebbe cancerogeno. Così fu taroccato in senso peggiorativo e accusatorio il risultato delle ricerche, facendo apparire cancerogeno un prodotto, il glifosato, che è

    – di Jacopo Giliberto

    Grano, la guerra del glifosato fa crollare l'import dal Canada

    In Italia la campagna contro il grano canadese al glifosato, il diserbante creato dalla Monsanto, ha dato i suoi frutti: per la prima volta tra agosto 2017 e luglio 2018 le importazioni di grano dal Canada sono crollate di oltre il 50%. Da un milione di tonnellate a meno di 400mila nello spazio di

    – di Micaela Cappellini

    Talco all'amianto: Johnson & Johnson affonda a Wall Street

    NEW YORK - Johnson & Johnson ha perso oltre il 10% a Wall Street nell'ultima seduta settimanale dopo la rivelazione da parte di Reuters di documenti riservati secondo i quali la società americana sapeva da decenni che il suo talco per bambini conteneva tracce di amianto. Per il titolo della

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    L'Italia ha bisogno del libero scambio: ecco perché dire no al CETA sarebbe un errore

    Nel corso di questi ultimi mesi il governo Lega-M5S ha più di una volta fatto intendere che l'Italia non ratificherà il CETA, l'accordo di libero scambio tra l'Unione Europea e il Canada. Lo ha detto chiaramente a giugno il ministro dell'agricoltura Gian Marco Centinaio, e più recentemente, a luglio, ha avanzato dubbi anche il vice Presidente del Consiglio Luigi Di Maio. Ad oggi il governo non ha ancora annunciato quando intenderà avviare il dibattito parlamentare sulla (non)-ratifica dell'acco...

    – Giovanni Caccavello

    Pesticidi nell'acqua: Piemonte e Friuli in testa

    Da quest'anno il temuto - ma per fortuna non pericoloso - glifosato entra nel novero dei prodotti chimici per l'agricoltura più presenti nell'acqua superficiale e sotterranea, cioè nei fossi e nei pozzi. Dove si trovano gli inquinanti chimici? Non ci sono solamente gli Pfas che contaminano le acque

    – di Jacopo Giliberto

1-10 di 64 risultati