Parole chiave

Grexit

Il termine, fusione delle parole Greece ed exit, è stato coniato dagli economisti di Citigroup Willem Buiter e Ebrahim Rahbari nel febbraio 2012. L’uscita della Grecia dall’euro sembrava anche allora possibile perché nonostante due salvataggi il Paese non riusciva a superare la sua crisi drammatica. Pochi mesi dopo, il celebre «whatever it takes» di Mario Draghi aveva allontanato per almeno due anni lo spauracchio, che però è tornato l’estate scorsa a ridosso del terzo salvataggio.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Parole Greece | Grecia | Ebrahim Rahbari | Willem Buiter | Mario Draghi |

Ultime notizie su Grexit

    Venezia, Crisi greca: una tragedia moderna nell'ultimo film di Costa-Gavras

    Gli ingredienti della tragedia greca ci sono tutti anche se adattati e rivisti. Ci sono gli errori del passato, le ambizioni e le speranze del nuovo Governo della sinistra radicale di Syriza, la crudele logica della trojka, le ipocrisie di Bruxelles. Fino alla resa alle banche creditrici

    – di Gerardo Pelosi

    Atene: Muti emoziona con l'inno europeo

    "L'Europa, senza la Grecia e l'Italia, non significa nulla": al termine dell'esecuzione della Nona di Beethoven eseguita dall'Orchestra Cherubini di Ravenna assieme a musicisti greci, il Maestro ha lanciato un messaggio forte ai 5mila spettatori del Teatro di Erode Attico.

    – di Stefano Carrer

    Grecia: Tsipras ha perso ma resta al centro della scena politica

    Dopo le elezioni, già oggi il suo rivale di centro-destra Kyriakos Mitsotakis lo sostituisce a capo del governo. Ma la sinistra di Syriza ha recuperato consensi rispetto alle Europee di maggio e afferma la sua posizione-chiave in un contesto politico che rilancia il bipolarismo. L'ex premier resta carismatico ed è pronto a dare battaglia da capo dell'opposizione: alcuni suoi sostenitori hanno persino festeggiato

    – di Stefano Carrer

    Ribaltone in Grecia: alle elezioni vince il centro-destra di Mitsotakis

    Nuova Democrazia, stando ai primi risultati, avrà la maggioranza assoluta in Parlamento e potrà governare senza cercare accordi di coalizione. Il suo leader Kyriakos Mitsotakis diventa primo ministro al posto dello sconfitto Alexis Tsipras

    – dal nostro inviato Stefano Carrer

    Grecia, arriva il giorno delle elezioni: comunque vada è addio alla Grexit

    La prospettiva traumatica che era circolata nel 2015 non trova alcun consenso nel «mainstream» politico di Atene: la Grecia non vuole essere più un problema per l'Europa. Il probabile ritorno del centrodestra al potere trova eco favorevole sui mercati

    – dall'inviato Stefano Carrer

    Juncker, il mea culpa sulla Grecia dimentica che l'Fmi voleva tagliare il debito ma le banche tedesche e francesi si opposero ?

    Le parole del presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker sulla vicenda del debito sovrano greco sono un pesante atto di accusa al Fondo monetario internazionale reo di aver chiesto troppa austerità e di aver quindi colpito la popolazione con disoccupazione e riduzione del tenore di vita. Circa 500mila giovani, il 5% della popolazione, secondo dati della Banca di Grecia avrebbero fatto le valigie dall'inizio della crisi provocando cuna fuga di massa dei migliori cervelli del paese. "C'è ...

    – Vittorio Da Rold

1-10 di 615 risultati