Parole chiave

Green Paper

Il Green Paper è un documento che pone 33 domande che riguardano i principi di tassazione ai fini Iva delle transazioni intracomunitarie e altre questioni che richiedono una specifica attenzione. Su queste domande la Commissione Ue ha aperto una consultazione pubblica che dura dal 1° dicembre 2010 e resterà aperta fino al prossimo 31 maggio. Il risultato di questa consultazione servirà poi a delineare la prossima strategia della Ue per la revisione delle regole Iva

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Green paper |

Ultime notizie su Green Paper

    La cultura affronta l'emergenza climatica

    Gli strumenti culturali come strumento strategico di contrasto al cambiamento climatico, tema centrale della COP26 tenutasi a Glasgow tra il 31 ottobre e il 12 novembre

    – di Roberta Capozucca

    Le sfide dell'invecchiamento della popolazione e i trend demografici

    Nonostante il 2020 sia stato un anno particolarmente impegnativo, ci sono delle buone notizie da condividere: mentre la pandemia da COVID-19 ha avuto un forte impatto praticamente su ogni aspetto della nostra salute, sull'economia e sulla società, oggi in Europa viviamo più a lungo e meglio. Il

    – di Dubravka Šuica

    Un decennio di eurobond e perché non se ne è fatto ancora nulla

    La questione del debito sovrano è diventata un problema sempre più impellente nel dibattito europeo, a partire dalla crisi che colpì duramente l'Ue negli anni 2008-2009. Alcuni Stati dell'Unione, come Italia, Portogallo e Grecia hanno ad oggi un rapporto Debito/Pil superiore al 120%. Questo rapporto in tempi di crisi economica tende a crescere velocemente, generando un tasso d'interesse elevato sul debito. I problemi causati da questi fenomeni all'economia nazionale sono ingenti, specialmente in...

    – Orizzonti Politici

    Se il bund perde il trono d'Europa è meglio per tutti

    I nuovi vertici della Ue stanno per affrontare un periodo turbolento: spinte deflattive, margini di profitto bancari sempre più stringati, un rischio di recessione sempre più conclamato

    – di Marcello Minenna

    Innovatori d'Europa unitevi

    Jean David Malò, lei è a capo del Direttorato Open Innovation & Open Science, presso la Direzione Generale per la Ricerca e l'Innovazione (DG R&I) della Commissione Europea? Può spiegarci il ruolo di questi uffici? "Scienza Aperta, Innovazione Aperta e Apertura al mondo" sono le tre priorità che il Commissario Moedas ha stabilito e che sono state definite e spiegate più precisamente nel rapporto "Open innovation, Open science, Open to the world - A vision for Europe". L'unità di Open Innovatio...

    – Alberto Di Minin

    E' (ri)tornata di moda la politica industriale

    Un quarto di secolo fa, in seguito alle rivoluzioni della Thatcher e di Reagan e al crollo del comunismo in Europa, il concetto di "politica industriale" sembrava aver perso credito in gran parte del mondo sviluppato. Ultimamente, però, il dibattito sul ruolo del governo nei confronti

    – di Christopher Smart

    Piazza Affari, istituzionali più «presenti»

    Prove di dialogo tra investitori e società quotate. Ieri all'Italy Corporate Governance Conference 2016, organizzata da Assonime ed Assogestioni, in collaborazione con l'Ocse, uno dei temi trattati è stato proprio quello dell'applicazione dei principi di stewardship (ovvero le modalità di

    – Antonio Criscione

    Gap di competenze per Industria 4.0

    Industria 4.0 può essere il «motore» giusto per far ripartire investimenti e produttività in Italia. Ma il rischio è che il motore giri a vuoto se non ci sarà un altrettanto grande sforzo per adeguare le competenze di chi non vuole essere escluso dalla quarta rivoluzione industriale. La strada da

    – di Marzio Bartoloni

    «Industria del risparmio cresciuta del 50%»

    E' in dirittura d'arrivo il mandato triennale di Giordano Lombardo alla presidenza di Assogestioni. A metà marzo ci sarà l'assemblea annuale dell'associazione

    – Isabella Della Valle

1-10 di 30 risultati