Parole chiave

Golden rule

La prevede il Trattato sul fiscal compact: è l'obbligo di chiudere i bilanci in pareggio (o in surplus). Entro un anno dall'entrata in vigore del Trattato, ogni Stato aderente dovrà inserirla nell'ordinamento, con una norma non necessariamente di rango costituzionale. Dovrà essere accompagnata da un meccanismo di correzione dei conti che scatti automaticamente in caso di deragliamento. I Paesi che non si adeguano potranno essere portati davanti alla Corte di Giustizia dagli altri Stati membri. Le decisioni della Corte avranno carattere vincolante. Saranno concesse deroghe in presenza di un evento eccezionale, al di fuori dal controllo del Paese oppure in presenza di periodi di grave crisi economica.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Giustizia | Stati Membri |

Ultime notizie su Golden rule

    Patto stabilità, fari puntati sull'Eurogruppo, primo confronto su riforma l'8 novembre

    Ufficialmente riaperto dopo un anno e mezzo il cantiere della riforma delle regole di bilancio (congelato nel marzo 2020) ci si interroga su natura e tempi delle discussioni tra i governi che cominceranno molto presto: già nella prossima riunione dell'8 novembre all'Eurogruppo ci sarà "un primo giro di tavolo" per decidere come procedere. Il vero negoziato avverrà più avanti, i prossimi tre mesi serviranno ai governi per mettere a punto le posizioni di partenza. D'altra parte una proposta precis...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    Potere e responsabilità crescenti delle banche centrali

    Non c'è nulla di peggo che applicare alla lettera ricette vecchie, elaborate in situazioni storiche diverse, per problemi e situazioni nuove. Quando abbiamo lanciato qualche tempo fa il dibattito apparentemente provocatorio della "cancellazione" del debito pubblico (idea poi sottoscritta da più di

    – di Leonardo Becchetti

    Il rilancio di Gentiloni sulla 'golden rule' è un tassello per l'autonomia strategica europea

    Non c'è una stretta urgenza di decidere, tuttavia i governi europei non possono fare a meno di far fronte all'emergenza sanitaria ed economica e nello stesso tempo prefigurare le mosse da fare una volta che pandemia e recessione saranno alle spalle. Ciò potrebbe accadere a essere realisti entro l'anno prossimo, a essere pessimisti all'inizio del 2023. Entro l'autunno di quest'anno Commissione e governi dell'area euro dovranno avere le idee chiare per impostare i bilanci 2022 e ciò presuppone due...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    Environment Day 2020. Come pensiamo di poter parlare di giustizia ambientale senza affrontare anche quella razziale?

    Giornate della Terra, giornate per l'Ambiente, venerdì per il Futuro, sono tutte occasioni che dovrebbero rimarcare il nostro senso di gratitudine, che dovrebbero riunire e accelerare il tanto necessario, quanto urgente, cambio di paradigma. Ma, come pensiamo di poter parlare di giustizia ambientale senza affrontare anche quella razziale? Dopo cinque anni dal lancio degli obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite, una maratona interminabile di attività di sensibili...

    – Sara Roversi

    Una nuova agenda per l'Europa

    La costruzione di una Europa federale non è una scelta, è una necessità per recuperare "sovranità" e partecipare al governo della globalizzazione

    – di Mario Baldassarri

    Ora serve il "bazooka" europeo

    Dopo la richiesta di scostamento rispetto agli obiettivi di finanza pubblica che corrisponde a 20 miliardi in termini di indebitamento netto e 25 miliardi in termini di maggiori stanziamenti di bilancio in termini di competenza e cassa

    – di Dino Pesole

1-10 di 282 risultati