Parole chiave

Fse

Il Fondo sociale europeo è il principale strumento usato dall’Unione europea per sostenere l’occupazione, aiutare i cittadini a trovare posti di lavoro migliori e assicurare opportunità lavorative più eque. L’Fse investe nel capitale umano dell’Europa: i lavoratori, i giovani e chi è alla ricerca di lavoro. Grazie a una dotazione di 10 miliardi di euro l’anno, l’Fse aumenta le prospettive occupazionali di milioni di cittadini europei.

Ultimo aggiornamento 31 ottobre 2017

Ultime notizie su Fse

    Check up gratuito e orario flessibile, nell'azienda dei tappi che investe sulla famiglia

    Una azienda specializzata nella produzione di chiusure per vini, birre e distillati, sede a Conegliano (Treviso), filiale italiana del Gruppo Amorim, prima azienda al mondo nella produzione di tappi in sughero, in grado di coprire da sola il 40% del mercato mondiale di questo comparto, e il 26% del mercato globale di chiusure per vino con 22 filiali distribuite nei principali Paesi produttori di vino dei cinque continenti. Una forte attenzione su ambiente e sostenibilità, con il progetto ETICO ...

    – Barbara Ganz

    Per le realtà più piccole la strada dei fondi indiretti

    I fondi europei sono un'importante risorsa poiché generano benefici e crescita per gli enti e i territori in cui se ne fa uso: sapersi organizzare è la prima mossa utile per poter partecipare ai bandi finanziati con tali risorse.

    – di Andrea Boffi e Elisabetta Savino

    Ecco le regioni più in ritardo nella spesa dei fondi europei

    Entro fine anno l'Italia deve spendere 3 miliardi e 238 milioni di euro dei programmi operativi regionali e nazionali per non perdere la quota di risorse comunitarie (Fondo europeo di sviluppo regionale e Fondo sociale europeo) che a spanne vale circa 2 miliardi di euro. In termini di distanza dall'obiettivo di fine 2019 fissato dalla clausola "N+3" (che prevede il disimpegno automatico delle risorse non spese entro tre anni dall'iscrizione sul bilancio comunitario) è poco meno di un quarto (24,...

    – Giuseppe Chiellino

    L'Emilia Romagna cresce con l'export ma il futuro è incerto

    Nel 2018, l'economia della Regione è cresciuta grazie alle vendite estere e agli investimenti. Con effetti benefici su occupazione e consumi. Ma tra Brexit e dazi, l'eccessiva apertura del sistema pone dubbi sul futuro

    – di Laura Cavestri

    Climate change: incentivi europei per l'industria pulita

    Il cambiamento di percezione europea sui rischi del cambiamento climatico e sulla necessità di riconvertire il sistema industriale verso un modello a basso impatto è fotografato innanzitutto dai numeri. Il Quadro finanziario pluriennale 2014-2020 dell'Unione europea fu firmato con la previsione di

    – di C.Fo.

    Fondi Ue, entro fine anno 3,24 miliardi da spendere

    Entro fine anno l'Italia deve spendere 3 miliardi e 238 milioni di euro dei programmi operativi regionali e nazionali per non perdere la quota di risorse comunitarie (Fondo di sviluppo regionale e Fondo sociale) che a spanne vale circa 2 miliardi di euro. In termini di distanza dall'obiettivo a

    – di Giuseppe Chiellino

    Nodo produttività per l'Abruzzo che cresce un terzo del 2017

    Tra i volani di crescita spiccano le vendite all'estero del settore manifatturiero, che già nel 2015 hanno recuperato i livelli pre-crisi, anche se con andamenti molto differenziati tra i vari settori.Secondo i dati della Rilevazione sulle forze di lavoro Istat, nella media del 2018 l'occupazione in Abruzzo è infatti cresciuta dell'1,6%, quindi più di quanto registrato in Italia e nel Sud, anche se la fase espansiva si è interrotta nella seconda parte dell'anno

    – di Vittorio Nuti

    Il Papa agli Scout: sfruttare ancora la natura ci darà una lezione terribile

    Papa Francesco stamane ha ricevuto in udienza nell'Aula Paolo VI i partecipanti all'Euromoot, raduno internazionale a cui partecipano ragazzi e ragazze dai 16 ai 21 anni provenienti da 20 Nazioni, appartenenti all'Unione Internazionale delle Guide e degli Scouts d'Europa (Uigse)-Federazione dello Scoutismo d'Euro pa (Fse). Accolto dall'ovazione dei circa 5mila presenti ha salutato le migliaia di scout e ha parlato loro, tra l'altro, della natura cui sono particolarmente vicini: "'Date e vi sarà ...

    – Guido Minciotti

    L'Umbria non aggancia la ripresa. Scarsi investimenti e innovazione

    Secondo Banca d'Italia, la regione fatica ad uscire dalla crisi. A pesare maggiormente, lo scarso grado di innovazione delle imprese (piccole e poco patrimonializzate) , della pubblica amministrazione e la bassa produttività del lavoro.

    – di Silvia Pieraccini

    In Toscana è stagnazione. Cresce il turismo ma resta il gap tecnologico

    La macchina dell'economia toscana ormai marcia a singhiozzo, e il rischio è che si stia ingolfando. «Sostanziale stagnazione», certifica la sede fiorentina della Banca d'Italia nel report annuale relativo al 2018 e all'inizio del 2019, nel quale esprime preoccupazioni per i segnali di peggioramento

    – di Silvia Pieraccini

1-10 di 419 risultati