Parole chiave

Fratelli musulmani

Il movimento islamista dei Fratelli musulmani è nato nel 1928 per iniziativa di Hassan el-Banna, per anni è stato la principale forza di opposizione in Egitto senza essere riconosciuto dallo Stato. I Fratelli musulmani si sono opposti alla secolarizzazione delle nazioni islamiche, in favore di un'osservanza più rigida del Corano. Dalla Fratellanza egiziana derivano tutte le altre organizzazioni diffuse sul piano internazionale e alcune sette estremiste. Dopo la rivoluzione del 2011 in Egitto e la caduta di Mubarak, i Fratelli musulmani sono stati riconosciuti. Il gruppo ha sostenuto il referendum costituzionale del marzo del 2011 e ha fondato il partito Libertà e giustizia. Nelle elezioni di settembre ha ottenuto 235 seggi. Alle presidenziali di quest'anno, le prime in Egitto, il leader del gruppo Mohamed Morsi ha vinto con il 51,73% dei voti.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Elezioni | Fratelli musulmani | Egitto | Hassan el-Banna | Mohamed Morsi | Libertà |

Ultime notizie su Fratelli musulmani

    Elezioni Libia, Macron e Draghi fissano i paletti ma Erdogan diserta e Dbeibah non aiuta

    Alla conferenza che si terrà oggi pomeriggio a Parigi saranno presenti una ventina di capi di Stato e di Governo delle due sponde del Mediterraneo. Il vertice sarà copresieduto da Italia, Francia, Germania, Libia e Nazioni Unite. Obiettivo: mettere dei punti fermi per rendere più agevole il percorso da qui al 24 dicembre, data delle elezioni politiche e presidenziali in Libia

    – di Gerardo Pelosi

    L'Afghanistan e le ragioni del 1789

    Il 26 agosto 1789, 224 anni fa, l'Assemblée Constituante approvò gli ultimi articoli della Déclaration des droits de l'homme et du citoyen. Oggi quelle norme sono ancora in vigore, in Francia, e hanno rango costituzionale. E', con buona pace di tanti - soprattutto in Italia, ma non solo - l'atto politico da cui nasce il liberalismo. Gli anglosassoni si sono inventati una genealogia interessante, che in genere parte da Locke e a volte passa anche attraverso Burke, un dei padri del conservatoris...

    – Riccardo Sorrentino

    Afghanistan, il fallimento Usa e la silenziosa avanzata della Cina

    Hanno liberato l'Afghanistan, occupato l'Iraq, "guidato da dietro" i bombardamenti sulla Libia di Gheddafi; ritirato e poi rimandato truppe in Siria e Iraq perché del vuoto militare lasciato se ne era impossessato l'Isis; hanno lasciato cadere un alleato affidabile come Hosni Mubarak, permettendo

    – di Ugo Tramballi

    Perché Santa Sofia a Istanbul dovrebbe essere di tutti

    Prima cattedrale, poi moschea, poi museo e ora di nuovo moschea: Hagia Sophia in 1.500 anni è stata uno dei luoghi della Terra che più ci ha consentito di essere connessi con l'infinito. Ma la svolta di Erdogan la renderà un po' meno universale

    – di Ugo Tramballi

1-10 di 913 risultati