Parole chiave

Formazione 4.0

Il credito di imposta è del 40% per spese effettuate nel 2018 (massimo di 300mila euro per beneficiario). I corsi servono a far acquisire o consolidare competenze su queste tecnologie: big data e analisi dei dati; cloud e fog computing; cybersecurity; simulazione e sistemi cyberfisici; prototipazione rapida; sistemi di visualizzazione, realtà virtuale e realtà aumentata; robotica avanzata e collaborativa; interfaccia uomo-macchina; manifattura additiva; internet delle cose e delle macchine; integrazione digitale dei processi aziendali.

Ultimo aggiornamento 11 marzo 2018

Ultime notizie su Formazione 4.0

    La manovra supera lo scoglio Camera, ma il Senato si prepara a riscriverla

    Ancora nessuna correzione ufficiale dunque che impatti sui “numerini”, così come sono stati definiti dai principali esponenti dell'Esecutivo, ma non mancano le novità, alcune auspicate come la conferma per il prossimo anno del credito d'imposta per la formazione 4.0 (anche se modulata con diverse aliquote di sconto in base alla dimensione dell’impresa), e altre inattese e subito contestate dai comparti industriali coinvolti come la cosiddetta ecotassa sulle auto inquinanti.

    – di Marzio Bartoloni

    Di Maio, appello agli imprenditori: «Lavoriamo insieme»

    Egregio direttore,oggi affido alle pagine del vostro giornale una lettera aperta indirizzata a tutti gli imprenditori italiani, ai quali vorrei raccontare le misure per le imprese che sono contenute nella manovra. Prima di tutto alcune considerazioni di carattere generale. Questo governo, e in

    – di Luigi Di Maio

    Manovra, via libera alla proroga di un anno per formazione 4.0

    Raffica di assunzioni nella Pa e nelle autorità pubbliche, dai centri per l'impiego alla magistratura contabile, all'ispettorato del lavoro fino all'accademia della Crusca e pacchetto famiglia, con la nascita di tre Osservatori nazionali, sui nuclei famigliari, sul contrasto alla pedofilia e alla

    – di Marco Mobili e Marco Rogari

    Manovra e investimenti, tutte le richieste delle imprese

    Rilanciare un'economia che versa pericolosamente ai confini della recessione attraverso gli investimenti, soprattutto quelli nelle infrastrutture, a cominciare dalla Tav Torino - Lione, che va completata. Ma anche far confluire risorse da misure - quali il reddito di cittadinanza o il superamento

    – di Andrea Carli

    Taglio pensioni d'oro, non c'è accordo Lega-M5S. Per ora slitta la modifica in manovra

    E' stallo alla Camera sulla manovra. I lavori in commissione Bilancio, fermi da venerdì 30 novembre perché gli emendamenti del governo e dei relatori attesi per sabato sera sono stati depositati con 12 ore di ritardo (54 i ritocchi presentati), sono ripresi poco prima delle otto di sera di domenica

    – di Marco Mobili e Marco Rogari

    Manovra, in arrivo la proroga di Tasi e bonus cultura

    Dopo una raffica di slittamenti e a meno di nuovi rinvii, parte oggi pomeriggio alla Camera la maratona "no stop" sulla manovra. Con la proroga al 2019 dello 0,8% della Tasi in scadenza quest'anno e del bonus cultura per gli studenti in rampa di lancio per ottenere l'ok della commissione Bilancio.

    – di Marco Mobili e Marco Rogari

    Federmeccanica, una raccolta firme per l'alternanza scuola-lavoro

    Federmeccanica lancia una petizione a sostegno dell'alternanza scuola-lavoro e della formazione di qualità, sollecitando una correzione di rotta della manovra che ha più che dimezzato il numero di ore e le risorse disponibili.

    – di Giorgio Pogliotti

    Csc: manovra toglie 6 miliardi a imprese, rischio per Pil

    Imprese non finanziarie, banche e assicurazioni sono contributrici nette della manovra: per il 2019 il totale degli interventi previsti toglierà risorse alle aziende per oltre 6 miliardi. Lo rileva il Centro studi di Confindustria in un focus contenuto nella Congiuntura flash, osservando che «ciò

1-10 di 54 risultati