Parole chiave

Fondo Salva Stati

Lo European Financial Stability Facility (Efsf), chiamato in italiano anche Fondo europeo di stabilità finanziaria (semplificato, nel gergo giornalistico, con la formula Fondo salva-Stati) è uno Special Purpose Vehicle creato dai ventisette stati membri dell'Unione Europea, il 9 maggio 2010 in seguito alla crisi economica del 2008-2010, per il solo fine di aiutare finanziariamente gli stati membri, preservando la stabilità finanziaria dell'Eurozona in caso di difficoltà economica. Da punto di vista giuridico, si tratta di una società di diritto lussemburghese con sede in Avenue John F. Kennedy 43 in Lussemburgo, il cui attuale presidente è il tedesco Klaus Regling. Dal luglio 2012 sarà sostituito dallo European Stability Mechanism, con la previsione che l'assistenza finanziaria ai Paesi insolventi sia condizionata alla partecipazione del settore privato (il cosiddetto bail-in), in genere tramite un taglio (haircut) del credito fino al 50%.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Partecipazioni societarie | Stabilità finanziaria | Stati Membri | John F. Kennedy | Klaus Regling | Salva-Stati |

Ultime notizie su Fondo Salva Stati

    Economia / Roberto Gualtieri

    Romano, classe 1966, dal giugno 2009 è deputato europeo del Partito Democratico. Professore di Storia Contemporanea alla Sapienza di Roma, Vicedirettore della Fondazione Istituto Gramsci, membro della Direzione nazionale del Partito democratico, autore di numerosi libri e articoli sulla storia

    Così nacque la clausola sull'Iva

    Ho letto sul sito del Sole 24 Ore l'articolo di Dario Aquaro e Cristiano Dell'Oste pubblicato nei giorni scorsi in materia di "clausole Iva... un prologo che risale all'estate del 2011".

    – di Giulio Tremonti

    Italia e Spagna all'esame dello spread

    All'indomani della crisi, Italia e Spagna, i due paesi più importanti della periferia dell'Eurozona, hanno mostrato un andamento simile del premio per il rischio (spread) chiesto dal mercato per finanziare il loro debito pubblico rispetto a quello tedesco.

    – di Marcello Minenna

    Bilancio unico europeo: la riforma che non c'è

    Circa una settimana fa sono stati rilasciati i dettagli sull'accordo sottoscritto dall'Eurogruppo di costituzione di un budget specifico per l'area Euro e di riforma dei meccanismi di accesso alle linee di liquidità di emergenza del Fondo Salva-Stati (European Stability Mechanism - ESM). L'accordo

    – di Marcello Minenna

    La partita vera sul fondo salva-stati

    Dietro la confusione c'è sempre una logica. E' vero che c'è confusione nella politica dell'Unione europea (Ue). Tuttavia, quella confusione è dovuta alla molteplicità delle divisioni che attraversano quest'ultima. C'è la divisione tra forze politiche, tra Stati o gruppi regionali e tra istituzioni.

    – di Sergio Fabbrini

    Padoan: «Se l'Europa non cambia passo è destinata a soccombere»

    C'è una "parola chiave" che più di ogni altra è in grado di fotografare l'attuale situazione sul fronte interno e internazionale: incertezza. L'ex ministro dell'Economia e attuale deputato del Pd, Pier Carlo Padoan, intervenendo al Master in Management politico della 24Ore Business school e della

    Il nuovo fondo salva-Stati controllerà la sostenibilità del debito pubblico

    Lussemburgo - Da fondo salva-Stati, che interviene quando l'incendio è divampato dopo lo scoppio di una crisi sovrana, a fondo di prevenzione e rete di sicurezza anti-crisi. Mira a tanto la riforma dell'Esm discussa e approvata dall'Eurogruppo a Lussemburgo.

    – dal nostro inviato Isabella Bufacchi

    Come si spiega la corsa all'acquisto del debito greco

    L'Italia si conferma l'unico Paese dell'area Euro a non beneficiare dell'incredibile rally che stanno sperimentando i prezzi delle obbligazioni governative. Se guardiamo al calo dei rendimenti sulla scadenza dei 10 anni, i risultati da inizio 2019 sono impressionanti: -40 punti base (-0,4%) per il

    – di Marcello Minenna

    Ristrutturare il debito farebbe danni immensi

    La parola «ristrutturazione» riferita ai debiti sovrani è stata espunta dalle dichiarazioni del summit sulla riforma dell'Eurozona che si è tenuto nel dicembre scorso. Ne sono rimaste però alcune tracce: l'affermazione che l'assistenza finanziaria dell'Esm (il Fondo salva Stati europeo) viene

    – di Lorenzo Codogno e Giampaolo Galli

1-10 di 1635 risultati