Parole chiave

Fmi

Il Fondo monetario internazionale (Fmi) è un’organizzazione composta da 188 Stati membri. I suoi principali obiettivi, come si legge nell'articolo 1 dell'accordo istitutivo, sono: promuovere la cooperazione monetaria internazionale; facilitare l'espansione del commercio internazionale; promuovere la stabilità e l'ordine dei rapporti di cambio evitando svalutazioni competitive; ridurre la misura
degli squilibri delle bilance
dei pagamenti.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Fmi | Stato membro | Stati Membri |

Ultime notizie su Fmi

    Spread, Bce, lavoro e reddito. Seguite il dialogo tra Monti e Brancaccio

    Pubblichiamo stralci di un dibattito tra Emiliano Brancaccio e Mario Monti su euro, austerity e spread, il cui testo integrale è stato appena pubblicato nel nuovo libro di Emiliano Brancaccio: "Non sarà un pranzo di gala", edito da Meltemi - Emiliano Brancaccio. [..] Sulla storia e i destini del processo di unificazione europea, l'esperienza del governo Monti ha rappresentato un fondamentale caso di studio. In particolare, c'è un episodio che reputo rilevantissimo dal punto di vista scientifico...

    – Econopoly

    All'Italia la grande occasione sul debito globale

    Cancellarlo è forse impossibile, congelarlo o prolungarlo è quasi scontato. Senz'altro, l'immenso debito globale andrà rinegoziato. Era evidente prima della pandemia, ora il nuovo record di 270mila miliardi di dollari toccato a livello globale a fine settembre (come ha scritto Vito Lops sul Sole di oggi e come si vede nella figura qui sotto) lo rende necessario. Perché la corsa agli stimoli fiscali anti-Covid non solo ha gonfiato l'ammontare del debito pubblico più quello privato fino a quattro ...

    – Marco Ferrando

    Data Analysis: giustizia, servizi e industria: gli effetti delle riforme strutturali sul Pil

    Le liberalizzazioni dei servizi introdotte con il dl "Salva Italia" del 2011, le riforme della giustizia civile varate a partire dallo stesso anno e il pacchetto "Industria 4.0" lanciato nel 2016 hanno prodotto effetti misurabili sia dal punto di vita macroeconomico sia sotto il profilo microeconomico. In particolare, al netto delle incertezze sulle stime e ignorando tutti gli choc negativi che hanno colpito l'economia nazionale nello stesso periodo, nel 2019 queste tre riforme strutturali ...

    – Infodata

    Le rigide condizionalità del MES e perché non porta risparmi

    Articolo di Riccardo D'Orsi (dottorando in Economia presso la Divisione Economica dell'Università di Leeds e assegnatario della "Leeds Doctoral Scholarship"), analista di Kritica Economica. E' notizia di queste settimane quella riguardante la caduta in territorio negativo degli interessi sui BTP triennali, seguita dall'annuncio del rifiuto all'attivazione del MES da parte del premier Conte. Abbiamo già avuto modo come redazione di Kritica Economica di esporre i punti che renderebbero l'ausilio d...

    – Krisis

    Giustizia, servizi e industria: gli effetti delle riforme strutturali sul Pil

    Le liberalizzazioni dei servizi introdotte con il dl "Salva Italia" del 2011, le riforme della giustizia civile varate a partire dallo stesso anno e il pacchetto "Industria 4.0" lanciato nel 2016 hanno prodotto effetti misurabili sia dal punto di vita macroeconomico sia sotto il profilo microeconomico. In particolare, al netto delle incertezze sulle stime e ignorando tutti gli choc negativi che hanno colpito l'economia nazionale nello stesso periodo, nel 2019 queste tre riforme strutturali ...

    – Davide Colombo

    Tassare lo smartworking? Un'idea che non convince

    In un momento in cui i governi sono alla ricerca di nuove entrate per finanziare almeno in parte le misure straordinarie di sostegno all'economia imposte dalla crisi pandemica da Covid-19, arriva la proposta di Deutsche Bank, firmata da L. Templeman, di introdurre una imposta del 5% sul reddito

    – di Fabio Ghiselli

1-10 di 7347 risultati