Parole chiave

Executive summary

È l’ultima parte del processo di scrittura, ma la prima del processo di lettura e valutazione. Dalla sua stesura dipende infatti il successo che il proprio modello imprenditoriale riesce a riscuotere presso terzi (investitori o valutatori). Occorre rispondere a queste domande: «Qual è la cosa più interessante della tua azienda? Che cosa stai facendo che nessun altro fa?». Eventuali problemi, la loro soluzione e le opportunità dovrebbero essere il centro del sommario, compresa la crescita dell’organico (creazione di posti di lavoro) e l’accenno a opportunità di mercato, concorrenza e vantaggio competitivo.

Ultimo aggiornamento 20 agosto 2018

Ultime notizie su Executive summary

    I dubbi vantaggi del coprifuoco (e quei problemi con la Costituzione)

    Del nuovo decreto-legge, approvato il 20 aprile, i punti che colpiscono sono principalmente due: la proroga del coprifuoco alle 22 e l'abbandono dello strumento dei DPCM. Se da un lato si fanno sempre più forti i dubbi sulla legittimità costituzionale del coprifuoco, soprattutto alla luce dei dati scientifici sulla diffusione del virus all'aperto, dall'altro l'utilizzo dello strumento del decreto-legge pone inedite perplessità, in particolare per quanto riguarda le conseguenze di un'eventuale ma...

    – Accademia Politica

    Superbonus, positivo di 811 milioni il saldo sui conti pubblici

    L'analisi Luiss Business School e Openeconomics sul sito Dipe di Palazzo Chigi: valore aggiunto di 16,64 miliardi per una spesa di 8,75 nel 2020-22 Impatto sul bilancio statale in 10 anni: pesa l'aumento di Iva e Ires

    – di Giorgio Santilli

    Ma davvero nel 2025 per ogni lavoratore ci sarà un robot?

    Uno dei racconti dominanti nel periodo del Covid-19 è che ci sarà nel mondo del lavoro una grande accelerazione della tecnologia e dei robot. La realtà sembra confermarlo; mentre i negozi sulla strada chiudono, la domanda di merci online è aumentata fino a 10 volte.  Ma i lavoratori nei magazzini non possono muoversi o devono seguire rigidi protocolli di sicurezza; cosa meglio che sostituirli con i robot, che tra l'altro stanno facendo sempre più progressi? L'ultimo report di ottobre del World...

    – Michele Kettmaier

    An action plan for Italy and Covid-19

    This document presents the structure of an Action Plan and practical immediate measures to manage the current crisis, drawn from the contributions of experts in many different fields. Given the nature and complexity of the issues, this remains an open agenda that requires continued input and expertise from around the world. The active participation of other contributors is therefore warmly welcomed.

    – di Corrado Passera

    Con un grande piano integrato si può ripartire

    Il nostro Paese deve perseguire due obiettivi legati tra loro e comuni a tutti i paesi colpiti dalla pandemia: frenare il numero delle vittime del Covid-19 e riattivare l'economia per evitare una recessione dalle conseguenze immaginabili: emergenza sanitaria ed emergenza economica vanno gestite insieme

    – di Corrado Passera

    Inquinamento killer? Ne uccide di più la povertà. A mazzi

    L'autore di questo post è Jacopo Giliberto, giornalista dal 1982. Portavoce di due ministri dell'ambiente negli anni 2012 e 2013 - Gentile signor Econopoly, le racconto una storia. Il fatto è che ogni due o tre giorni leggo - sui social network, oppure come messaggini sul telefonino, o ancora in forma di articolo esteso - un allarme preoccupato su quante persone muoiono prematuramente per colpa dello smog e dell'aria sporca. Lo smog uccide. L'inquinamento fa strage. L'articolo o il post indivi...

    – Econopoly

    Sono mezzo milione i DPO nell'UE. Ma i Privacy Officer guadagnano di più

    Mentre il Gdpr sta per compiere un anno, una nuova ricerca della International Association of Privacy Professionals (Iapp) indica che in tutta Europa sono circa 500.000 le organizzazioni che hanno dichiarato di aver nominato un Data Protection Officer. Il Gdpr, entrato definitivamente in vigore dal maggio 2018, richiede infatti che tutte le pubbliche amministrazioni e le società private che monitorano le persone o trattano i cosiddetti "dati sensibili" su larga scala designino un "Responsabile...

    – Nicola Bernardi

    Se 26 miliardari posseggono la ricchezza di 3,8 miliardi di persone c'è qualcosa che proprio non va

    Il trend è inarrestabile ed è denso di cattivi presagi per il futuro delle moderne democrazie. La concentrazione delle ricchezze è aumentata ancora nel 2018, tanto che oggi solo 26 miliardari hanno nelle loro mani tanti soldi quanto la metà più povera dell'umanità. Solo un anno prima, nel 2017, erano 43 i miliardari che disponevano di una fortuna pari a quella della metà della popolazione mondiale. L'allarme arriva dall'ultimo rapporto dell'organizzazione non governativa Oxfam International, ch...

    – Angelo Mincuzzi

    Le grandi management consulting sono locomotive a carbone: belle e obsolete

    "I Ceo dovrebbero comprare i risultati, non la competenza ed è qui che spesso finiscono nei problemi. Molti consulenti sono più interessati al problema che alla sua soluzione. Spesso i consulenti non comprendono la difficoltà che esiste tra l'identificare il problema e trovare una soluzione al problema stesso. I consulenti non comprendono cosa significhi, è più facile per loro dire che c'è un problema piuttosto che affrontarlo." Parole dure che già nel 1996 la Cnn riportava come parte di una ri...

    – Enrico Verga

1-10 di 27 risultati