Parole chiave

Eurobond

Emissioni comuni di debito tra i Paesi dell'area euro. L'idea è quella di spalmare il rischio tra i 17 Stati membri dell'area euro in modo da far scendere i rendimenti dei Paesi periferici. La proposta prevede la creazione di un'agenzia europea del debito incaricata di coordinare le emissioni. Prima di arrivare a una vera e propria unificazione dei debiti, una versione più limitata degli eurobond è il cosiddetto redemption fund (Erf), un fondo di riscatto dei debiti che prevede di mettere in comune solo la parte di debito pubblico nazionale che eccede il 60% in rapporto al Pil. In questo modo tutti i Paesi membri dell'Eurozona si ritroverebbero con un debito pari o inferiore al 60% del Pil, con l'adozione di leggi nazionali destinate a impedire che la soglia venga di nuovo superata.

Per approfondire: Cosa sono e perché fanno discutere gli eurobond, spiegato in parole semplici

Ultimo aggiornamento 14 aprile 2020

Ultime notizie su Eurobond

    Recovery Fund: quella governance che l'Italia potrebbe temere

    ...garanzia per gli eurobond che finanzieranno i 750 miliardi. ... Senza contare che senza risorse proprie non c'è possibilità di garantire gli eurobond necessari al Recovery Fund che quindi dovrebbero essere garantiti dai singoli Stati membri e per l'Italia il conto sarebbe molto salato.

    – di Gerardo Pelosi

    Il BTp Futura e il problema dell'ignoranza (finanziaria)

    I sottoscrittori dell'ultimo BTP Italia hanno avuto la possibilità di realizzare nel giro di qualche settimana un capital gain pari a circa 1,7-1,8%. Non si tratta certo di un guadagno che cambia la vita, tuttavia rapportando la plusvalenza al fatto che il titolo ha un rendimento minimo garantito pari al 1,4% annuo e che le alternative a disposizione della clientela retail per ottenere un rendimento analogo a rischio comparabile prevedono la necessità di un vincolo temporale di almeno 18-24 mes...

    – Massimo Famularo

    Momento Merkel per l'Europa

    Si parlava di "uno strumento comune di debito emesso da una istituzione europea", anche se nel dibattito pubblico italiano si pontificava sull'Eurobond che è cosa un po' diversa.

    – Antonio Pollio Salimbeni

    La cultura del torcicollo all'italiana è la ricetta perfetta per il disastro

    Un aneddoto emerso durante una conversazione con il professor Pietro Ichino di qualche tempo fa ci fornisce una interessante chiave di lettura per comprendere l'evoluzione recente dalla società e dell'economia italiana e le sue prospettive per il futuro. Si tratta di un meccanismo culturale molto importante, che ha avuto un ruolo cruciale nel declino degli ultimi decenni e dalla cui rimozione dipendono le possibilità di riscatto per il nostro paese nei prossimi anni. Siamo in Norvegia e un pia...

    – Massimo Famularo

    Perché la Cina non vuole cancellare i debiti ai paesi africani

    D'altronde colossi come il Fondo monetario internazionali hanno cancellato solo debiti di piccole dimensioni e nulla lascia pensare che gli investitori privati in possesso dei cosiddetto eurobond, le obbligazioni denominate in valute straniere, siano particolarmente flessibili nel rinegoziare le proprie condizioni.

    – di Alberto Magnani

    Fondo per la ripresa Ue, pregi e difetti della proposta Merkel-Macron da 500 miliardi

    A Bruxelles si evita di pronunciare la parola eurobond, tanto più se si vuole raggiungere un accordo al Consiglio di giugno, e le tecnicalità sono tutte da scrivere, ma è questo il significato della proposta: la cancelliera tedesca Angela Merkel che nel 2012 aveva detto «mai finché sarò viva», ha proposto lei stessa, spinta dalle circostanze e da Emmanuel Macron, «un bond comune a lunga scadenza emesso dalla Commissione europea per evitare che i debiti nazionali crescano troppo velocemente»,...

    – di Giuseppe Chiellino

1-10 di 1593 risultati