Parole chiave

Euribor

Il tasso interbancario

L’Euribor (acronimo di Euro Inter Bank Offered Rate) è il tasso interbancario di riferimento nell’area euro. È calcolato ogni giorno, facendo la media delle stime sui tassi d’interesse interbancari tra le principali banche europee. L’Euribor rappresenta insomma il tasso medio d’interesse con cui un gruppo di banche (le cosiddette “banche di riferimento”) effettuano le operazioni interbancarie di scambio di denaro nell’area euro. Su questo tasso sono indicizzati mutui, derivati e prestiti.

Ultimo aggiornamento 18 luglio 2018

Ultime notizie su Euribor

    Mutui, ecco come fare la surroga dopo l'ultima mossa di Draghi

    Il mercato ha già anticipato le mosse espansive della Bce andando nelle ultime settimane a ribassare gli indici Euribor (utilizzati per calcolare mese su mese l'importo delle rate dei mutui variabili) e gli indici Eurirs (utilizzati per... Venerdì 13 settembre mattina l'Euribor ... Fatte le dovute somme (Euribor + spread deciso dalla banca per il variabile ed Eurirs + spread deciso dalla banca per il tasso fisso) oggi si può stipulare un mutuo a tasso fisso anche sotto l'1%...

    – di Vito Lops

    Mutui, in arrivo tassi ancora più bassi. Così tornano a salire le surroghe

    I mercati, nell'attesa dell'annuncio della Bce - spiega una nota – si erano mossi in anticipo già negli ultimi mesi, portando l'Euribor su nuovi minimi intorno al – 0,45% e, soprattutto, facendo letteralmente crollare gli indici Irs che, con un calo dell'1% complessivo, si sono portati su valori negativi per durate fino a 10 anni, e si tengono su valori intorno allo 0,30% per le durate maggiori dopo essere scesi quasi a zero.

    – di Emiliano Sgambato

    Mutui da saldo grazie al Bund: il miglior tasso fisso sotto all'1%

    Anche i mutui a tasso variabile stanno aggiornando nuovi minimi perché l'Euribor - l'indice di riferimento che viene aggiunto allo spread mese dopo mese per ottenere l'importo delle rate - sono sui livelli più bassi di sempre. ... L'Euribor a 3 mesi è scivolato a -0,43% con prospettive di ulteriori scivoloni in base all'entità del taglio che l'istituto di Francoforte intenderà apportare al tasso sui depositi (al momento fissato a -0,4% ma "visto" a...

    – di Vito Lops

    Anche le società (in Europa) corrono a emettere sottozero

    La stessa Sanofi, quando è successivamente tornata sul mercato a inizio anno ha collocato un titolo a 2 anni pagando una cedola pari all'Euribor 3 mesi + 15 punti base, che poi di fatto è rimasta azzerata e sempre lo resterà, visto che nel... ...all'Euribor, ma con spread insufficiente a compensare i tassi negativi di quest'ultimo (e quindi, di fatto a cedola zero).

    – di Maximilian Cellino

    Cambia l'Euribor, per le banche italiane conto fino a 2 miliardi

    Prima il tasso overnight Eonia rimpiazzato da €STR, poi il nuovo Euribor determinato attraverso una metodologia ibrida. ... A livello europeo, lo studio Global Risk pubblicato alcune settimane fa da Bcg rilevava come la riforma di Eonia ed Euribor potesse comportare un costo che va da 50 milioni a 100 milioni per le piccole banche fino a 350 milioni per le banche di rilevanza sistemica. ...di Eonia ed Euribor, e non è certo scontato.

    – di Maximilian Cellino

    I tassi zero zavorrano le banche: i margini giù di mezzo miliardo in sei mesi

    Ma soprattutto accompagnato dalla nuova discesa dei tassi di quell'Euribor a 3 mesi al quale resta indicizzato gran parte dell'attivo delle banche. ... Le «speranze» per un ritorno alla normalità degli Euribor sono infatti evaporate negli ultimi mesi, e se si guarda alle attese dei mercati incorporate nei future ci sono margini per un'ulteriore riduzione dei tassi dal -0,42% attuale fino a sfiorare -0,60% alla fine del prossimo anno, con la prospettiva di restare «sottozero» almeno...

    – di Maximilian Cellino

    L'As Roma a caccia di fondi lancia un bond da 275 milioni

    Questo debito deriva dal contratto con Goldman Sachs e UniCredit sottoscritto il 12 febbraio 2015, modificato il 22 giugno 2017, con incremento della linea di credito da 175 milioni a 230 milioni, a un tasso Euribor 3 mesi (con un minimo di 0,75%) con uno spread del 6,25%, scadenza 22 giugno 2022.

    – di Gianni Dragoni

1-10 di 1839 risultati