Parole chiave

Euribor

Il tasso interbancario

L’Euribor (acronimo di Euro Inter Bank Offered Rate) è il tasso interbancario di riferimento nell’area euro. È calcolato ogni giorno, facendo la media delle stime sui tassi d’interesse interbancari tra le principali banche europee. L’Euribor rappresenta insomma il tasso medio d’interesse con cui un gruppo di banche (le cosiddette “banche di riferimento”) effettuano le operazioni interbancarie di scambio di denaro nell’area euro. Su questo tasso sono indicizzati mutui, derivati e prestiti.

Ultimo aggiornamento 18 luglio 2018

Ultime notizie su Euribor

    Mutui, arrivano gli sconti di primavera. Sfida tra banche a colpi di spread

    E questo da un lato ha favorito la caduta degli Eurirs, gli interbancari con cui si ottiene il tasso fisso nel giorno della stipula, ma sta tenendo oltremodo schiacciati (da oltre 1.100 giorni sottozero) anche gli indici Euribor, quelli che... Stando alle previsioni (ricavabili ogni giorno dall'andamento dei contratti future dell'Euribor a 3 mesi quotati sul mercato londinese Liffe) l'Euribor dovrebbe restare negativo ancora per il 2020 e il 2021.

    – di Vito Lops

    Mutui, il tasso fisso non è mai stato così basso ma crescono le richieste di variabili. Ecco perché

    Allo stesso tempo il variabile continua a beneficiare del fatto che gli indici Euribor - che vengono sommati allo spread per determinare il tasso finale - continuano a viaggiare sottozero: da oltre 1.000 giorni tanto l'Euribor a 1 mese quanto... Stando ai future sull'Euribor a 3 mesi, questi lo proiettano di qui a 5 anni allo 0,6%. ... Tanto in senso negativo per il variabile (l'Euribor potrebbe salire con maggiore velocità) ma anche in direzione positiva (il periodo di tempo in...

    – di Vito Lops

    Mutui, tasso fisso ancora in discesa e calano le surroghe

    «Quello che sorprende soprattutto – si legge in una nota – è ancora una volta l'andamento di Euribor ed Eurirs: il primo, a 3 mesi, segna -0,31% da novembre, l'Irs a 20 anni segna a febbraio l'1,19% (1,30% a gennaio)».

    – di E.Sg.

    Banche, i prestiti e il cul de sac di Francoforte

    Se anche funzionasse, il sussidio del Tltro è più che compensato dalla pseudo-tassa sul margine delle banche costituita dagli interessi negativi applicati dalla Bce, che deprimono il rendimento dei prestiti, legati ai tassi Euribor che seguono quelli della Bce, mentre il costo dei depositi non può essere negativo, e le obbligazioni bancarie pagano uno spread.

    – di Alessandro Penati

    Bce: l'impatto su mutui, euro e BTp delle scelte di Draghi

    Sono più di 1.000 giorni che questa categoria si vede sottrarre (se così non è bisogna chiedere spiegazioni alla propria banca) il tasso Euribor (perché negativo) allo spread applicato dalla banca. L'Euribor può salire solo in due casi: 1) grave crisi di liquidità e di sfiducia tra le banche a prestarsi i soldi; 2) quando la Bce alza i tassi. ... Stando ai nuovi future sull'Euribor questo tasso tornerà a superare l'1% solo fra 5 anni, andando quindi a pareggiare il costo...

    – di Vito Lops

    Mutui, slitta di due anni la riforma dell'Euribor. Ecco cosa cambia

    Slitta al 2022 l'entrata in vigore della Benchmark Regulation (Bmr), la riforma degli indici di riferimento che coinvolge anche quegli Euribor che regolano i mutui a tasso variabile di migliaia di famiglie italiane. ... «La proroga è estremamente gradita, visto che il numero e la varietà di contratti finanziari collegati a Euribor ed Eonia rende la riforma estremamente complessa e molto resta ancora da fare», sottolinea Stevi Iosif, associate director of advocacy di Afme,...

    – di Maximilian Cellino

1-10 di 1822 risultati