Parole chiave

Estratto di ruolo

La rottamazione delle cartelle esattoriali riguarda solo i carichi pendenti iscritti a ruolo alla data del 31 dicembre 2016. Prima di avviare la rottamazione, quindi, è necessario verificare la data di affidamento all’agente della riscossione del carico pendente. Questa verifica può essere svolta tramite la stampa di un estratto di ruolo da richiedere ad Equitalia.

Il documento riporta l’intera storia debitoria del contribuente: quali debiti e in quali cartelle esattoriali sono contenuti, oltre ai provvedimenti adottati (pignoramenti, ipoteche, etc.)

Ultimo aggiornamento 10 aprile 2017

Ultime notizie su Estratto di ruolo

    Riforma tributaria, tutele diminuite senza ricorsi contro gli estratti di ruolo

    L'autore di questo post è Costantino Ferrara, vice presidente di sezione della Commissione tributaria di Frosinone, già giudice onorario del Tribunale di Latina, presidente Associazione magistrati tributari della Provincia di Frosinone - Un posto fondamentale nello scenario dell'Italia che verrà spetta alla giustizia tributaria. Riformare il sistema è esigenza non più procrastinabile, anche alla luce del prossimo impiego delle risorse del PNRR, la cui assegnazione necessita una riscrittura del ...

    – Econopoly

    Pace fiscale: per l'ok alla rottamazione vale la data di consegna del ruolo

    Non tutti i carichi affidati all'agente della Riscossione sono rottamabili. Pertanto, prima di presentare l'istanza di rottamazione occorre, innanzitutto, valutare se i carichi siano o meno definibili. A tal fine, occorre tener presente che rientrano nella sanatoria, con le esclusioni di cui si

    – di Rosanna Acierno

    Decide la Consulta sull'opposizione al pignoramento

    Deve essere sottoposta al sindacato di legittimità costituzionale la norma di cui all'articolo 57 del Dpr 602/73, che limita l'opposizione all'esecuzione avente ad oggetto la riscossione dei tributi al solo fine di opporre l'impignorabilità dei beni per contrasto con gli articoli 3, 24, 111 e 113

    – di Enrico De Mita

    Rottamazione-bis con meno vincoli

    La nuova rottamazione con l'Agenzia delle Entrate-Riscossione prevista dall'articolo 1 del Dl 148/2017 pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» di ieri riguarda i carichi affidati dal 1� gennaio al 30 settembre 2017. Anche questa volta quindi non rileva la data di notifica della cartella di pagamento

    – di Luigi Lovecchio

    Definizione parziale

    E' possibile definire anche solo alcune delle partite affidate, non necessariamente tutti i debiti risultanti dall'estratto di ruolo. Così, per esempio, se sono state formate più cartelle di pagamento, il debitore potrà includere solo alcune di esse nella domanda di definizione. Lo stesso vale se

    Accertamenti esecutivi

    Il carico definibile potrebbe derivare anche da un accertamento esecutivo dell'Agenzia delle Entrate. In questo caso, la procedura di affidamento a Equitalia non prevede la notifica della cartella di pagamento. Al momento della trasmissione del carico, Equitalia deve inviare al contribuente una

    Ambito temporale della definizione

    Si possono definire gli affidamenti eseguiti sino al 31 dicembre 2016. A tale scopo si deve guardare alla data di effettiva trasmissione del carico tributario. Nelle cartelle di pagamento questa data non compare. Si segnala inoltre che il carico definibile potrebbe non essere ancora a conoscenza

1-10 di 22 risultati