Parole chiave

Enti di area vasta

L'espressione «enti di area vasta» è contenuta nel Ddl di riforma costituzionale varato dal consiglio dei ministri lunedì scorso. Il Ddl, che elimina dalla costituzione la parola «Province», inserisce questi nuovi enti che di fatto sono gli eredi delle amministrazioni provinciali, la cui competenza è esclusiva dello Stato. Ed enti di area vasta sono proprio le amministrazioni provinciali "rivedute e corrette" previste dal Ddl Delrio, approvato ieri in via definitiva dalla Camera, che ha lo scopo di svuotare le competenze delle attuali Province in attesa della riforma della costituzione.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Province | Enti di area vasta | Camera dei deputati | Consiglio dei Ministri | Ddl Delrio |

Ultime notizie su Enti di area vasta

    Oggi Comuni al voto fino alle 15, poi tocca alle Province

    Dopo le comunali di oggi e i ballottaggi in calendario tra 2 settimane, il 18 dicembre tocca alle elezioni provinciali: vanno scelti 75 consigli e 28 presidenti di secondo livello ma la loro scadenza sfalsata ogni 2 o 4 anni alimenta il caos amministrativo

    – di Eugenio Bruno

    Appello animalista: il Governo intervenga contro il bracconaggio

    In vista del vertice di maggioranza, "che servirà ad attivare il nuovo Collegato ambientale, il quale conterrà anche le misure del Piano d'azione contro il bracconaggio sugli uccelli selvatici", le associazioni animaliste Enpa, Lac, Lav, Legambiente, Lipu-BirdLife Italia e Wwf Italia chiedono "di cambiare la legge affinché il bracconaggio, tra le emergenze ambientali del Paese, sia perseguito con i mezzi e le norme adeguate e infine sconfitto. Governo, maggioranza e Parlamento agiscano rapidamen...

    – Guido Minciotti

    Per i Comuni si riscrive il dissesto. Verso lo stop alle Province elette

    Il cambio di governo non modifica le priorità nel mondo degli enti locali, ma può modificarne i pesi. Molto dipenderà ovviamente da come si comporranno, dopo quelle dei ministri, soprattutto le caselle dei sottosegretari, ma qualche indicazione già arriva.

    – di Gianni Trovati

    Flat Tax, Regioni, salario minimo: tutti i temi di scontro tra Salvini e Di Maio

    Esaurita la forza propulsiva di reddito di cittadinanza e quota 100, con il faro di Bruxelles che resta acceso sui conti pubblici italiani, l'alleanza gialloverde si è inceppata. Con il contratto ridotto a scatola vuota, i fronti di scontro moltiplicati e l'eterno mediatore, il premier Giuseppe

    – di Manuela Perrone e Gianni Trovati

    Province, dall'addio al revival: è l'ora della riscossa per gli «enti di mezzo»

    Governo che vai riforma delle province che trovi. Dall'arrivo di Mario Monti a Palazzo Chigi in poi tutti (o quasi) gli esecutivi che si sono succeduti alla guida del paese hanno messo nel mirino le Province. Di volta in volta, per accorparle, ridurle o svuotarle. All'elenco si aggiunge ora la

    – di Eugenio Bruno

    Rifiuti, Musumeci: «Emergenza ambientale per la discarica di Palermo»

    Una situazione grave, preoccupante, che esige interventi rapidi di breve periodo e interventi strutturali di medio-lungo periodo. Per evitare che la Sicilia sia sommersa dai rifiuti e per evitare in futuro che la regione si ritrovi in questa situazione. Un quadro sconfortante che il presidente

    – di Nino Amadore

    Pubblico impiego: turnover pieno in 3146 Comuni

    Con l'ultima apertura arrivata alla Camera sulla manovra, il turnover pieno si allarga a 3.146 Comuni fino a 5mila abitanti. In pratica, le assunzioni piene riguarderanno il 56,3% dei Comuni fino a 5mila abitanti, scardinando i vincoli rigidi al turnover che sono ovviamente più difficili da gestire quando le amministrazioni sono piccole, e gli organici ridotti non offrono uscite in grado di liberare spazi per i nuovi ingressi. La mossa, insieme allo sblocco delle assunzioni negli enti di area ...

    – Il Sole 24 Ore del Lunedì

    Dalle ceneri del referendum ai fondi in manovra, la seconda vita delle Province

    Le province sono morte, lunga vita alla province. Lasciate alle spalle le rovine della riforma costituzionale che avrebbe dovuto scrivere la parola fine anche sulla loro esistenza nell'ordinamento della Repubblica, i nuovi "enti di area vasta" sembrano conoscere una seconda giovinezza. Prima lo

    – di Marta Paris

    Lavoro, sviluppo e infrastrutture al centro del confronto sindacati-candidati

    Un documento in cinque punti con le questioni ritenute più importanti per il futuro e lo sviluppo della Sicilia. Una base su cui i sindacati (Cgil-Cisl e Uil) hanno avviato il confronto con i candidati alla presidenza della Regione siciliana in vista delle elezioni del 5 novembre cui chiedono

    – di Nino Amadore

1-10 di 129 risultati