Parole chiave

Energiewende

È la transizione energetica della Germania (da wende, in tedesco svolta) dai combustibili fossili alle energie rinnovabili, solare ed eolico soprattutto. Varata nel 2000 la legge sull'energia pulita è stata più volte modificata. L'ultima riforma è stata varata dal governo di grande coalizione l'8 aprile scorso e deve essere approvata dal Parlamento

Ultimo aggiornamento 03 maggio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Parola CHIAVE | Riforma |

Ultime notizie su Energiewende

    Un decalogo per banche di sviluppo sane

    Di fronte all'annuncio dell'ampliamento dell'operatività della Banca del Mezzogiorno-Mediocredito Centrale, rendendola una vera e propria banca di sviluppo, ci sono due rischi. Uno è quello di vedere nel nuovo istituto pubblico la panacea che risolve tutti o quasi i problemi che ostacolano

    – di Andrea Goldstein

    Sorpresa tedesca: più costi in bolletta per tagliare le emissioni

    Accordo al Parlamento per alzare da 10 a 25 euro a tonnellata la tassa sulle emissioni di CO2 prevista dal pacchetto governativo approvato a settembre. Riduzioni dell'Iva sui biglietti del treno e sconti fiscali ai pendolari

    – di Roberta Miraglia

    Berlino fa guerra ai Suv: «Troppo pericolosi». In Olanda ebike nel mirino

    I Suv sono di nuovo sotto accusa a Berlino. «Questi Panzer non dovrebbero entrare in città. Danneggiano il clima e sono una minaccia per i pedoni. Ogni errore di guida mette in pericolo di vita persone innocenti», ha tuonato Stephan von Dassel, sindaco di Berlin-Mitte, il distretto centrale della

    – di Elena Comelli

    Europa con il vento in poppa

    Cinque anni fa in Europa il carbone valeva il doppio di solare, eolico e biomasse messe insieme come fonte energetica. Ora la rincorsa è finita a livello ufficiale: le tre fonti rinnovabili hanno superato per la prima volta il vecchio carbone. Se da una parte la chiusura dei vecchi impianti a carbone in Europa occidentale ha contribuito a ridurre il ricorso alle fonti fossili di quasi un punto percentuale, le rinnovabili sono state spinte dalla forza del vento che incrementato il settore di quas...

    – Pierangelo Soldavini

    Germania, l'uscita dal nucleare costerà 23,6 miliardi di euro ai gestori delle centrali

    FRANCOFORTE. Vede la linea del traguardo in Germania l'uscita dall'energia nucleare decretata cinque anni fa dal cancelliere Angela Merkel dopo il disastro nella centrale di Fukushima in Giappone.Il Governo ha presentato ieri un disegno di legge che quantifica i costi della chiusura delle centrali,

    – dal nostro corrispondente Alessandro Merli

    Domenica, ore 14: la Germania va solo a energie rinnovabili

    FRANCOFORTE - Domenica, per la prima volta, anche se solo per poche decine di minuti, quasi tutta l'elettricità consumata in Germania è stata fornita da fonti rinnovabili. Si tratta di un momento simbolico per la politica energetica del Governo Merkel, che, dopo il disastro nucleare di Fukushima in

    – Alessandro Merli

    I big tedeschi rischiano di pagare 23 miliardi per l'uscita dal nucleare

    FRANCOFORTE - Cinque anni dopo il disastro di Fukushima, che indusse il cancelliere Angela Merkel ad annunciare l'abbandono dell'energia nucleare entro il 2022, conquistandosi qualche simpatia fra gli elettori dei Verdi, la questione, così come tutta la politica energetica, resta un pantano dal

    – Alessandro Merli

1-10 di 29 risultati