Parole chiave

Enabling technologies

La Commissione Europea, tra 2014 e 2020, ha previsto uno stanziamento di 80 miliardi di euro a favore della ricerca. Sei miliardi andranno alle Key Enabling Technologies, le aree tecnologiche a impatto più pervasivo. Si tratta di micro/nanoelettronica, nanotecnologie, fotonica, materiali avanzati, biotecnologie industriali, tecnologie di produzione avanzate. Il presidio di queste aree, trasversali a più settori industriali, è considerato cruciale per la modernizzazione della base manifatturiera europea.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Stanziamento |

Ultime notizie su Enabling technologies

    Un nuovo approccio all'innovazione aziendale: il deep tech

    Sempre più spesso si sente parlare dell'importanza del cosiddetto "deep tech" per il rilancio della competitività delle nostre aziende e più in generale del sistema paese.Le sue potenzialità sono già chiare e in parte hanno iniziato a dare qualche frutto. Secondo Boston Consulting Group ("Deep

    – di Alvise Bonivento

    Industry in Europe: digitalizzazione e sostenibilità al centro del rilancio del sogno europeo

    Nell'anno della celebrazione del sessantesimo anniversario del Trattato di Roma, lo scenario in cui si trova ad operare la Commissione Europea è molto diverso da quello in cui la CEE cominciò a perseguire la sua missione di unificazione dei mercati e di integrazione internazionale. Società e sistema economico sono stati oggetto di varie ondate di rinnovamento: l'entrata di nuovi players internazionali e l'introduzione sul mercato di soluzioni innovative hanno reso meno prevedibili le dinamiche ...

    – Alberto Di Minin

    Imprese d'Europa

    L'ambito delle nanotecnologie è la creazione di materiali con lavorazioni che agiscono a una scala inferiore ai 100 nanometri per ottenere nuove proprietà e funzioni. Si tratta di un campo potenzialmente molto vasto, che investe attività umane tra le più svariate. La Commissione europea ha posto le nanotecnologie tra le cosiddette Ket (Key enabling technologies, tecnologie abilitanti fondamentali), quelle cioè di rilevanza sistemica che permetteranno nel prossimo futuro lo sviluppo di nuovi pro...

    – Marco Passarello

    No al Medioevo sulla ricerca Ogm

    L'intervento della scienziata e senatrice a vita Elena Cattaneo sul Sole 24 Ore di domenica sul rogo degli organismi geneticamente modificati (Ogm) riapre il

    – di Marco Fortis

    La filiera della ricerca unita per cogliere le opportunità

    Horizon 2020  è già partito, nello scorso mese di dicembre, e alcuni dei bandi - sia pure una minima parte - sono già stati aperti, e chiusi. Ma quanti, tra gli imprenditori lombardi del settore Life Sciences, se ne sono accorti? E che cosa si può fare per cogliere tutte le opportunità che questo nuovo, grande finanziamento europeo (circa 77 i miliardi di euro in gioco) offre con l'intento di rilanciare la ricerca e le sue applicazioni in tutto il continente? Domande non di poco conto, ma alle q...

    – Agnese Codignola

    Industria, 5 miliardi per il futuro

    Le imprese: sono necessari investimenti aggiuntivi nei prossimi cinque anni - LE PROSPETTIVE - La ricerca Airi evidenzia le aree cruciali per sviluppare una maggiore competitività Il presidente Renato Ugo: «Il Governo ora ci ascolti»

    – Luca Orlando