Parole chiave

Domanda interna

La domanda interna è una delle variabili da cui dipende l’aumento o la flessione del prodotto interno lordo, insieme alla domanda estera (esportazioni nette). Il suo andamento misura la capacità di un Paese di crescere a prescindere dagli stimoli che arrivano dall'estero. Le principali componenti della domanda interna sono i consumi privati, la spesa pubblica, le scorte, gli investimenti fissi lordi. Questi ultimi sono costituiti dalle acquisizioni di capitale fisso, al netto delle cessioni, effettuate dai produttori residenti durante un periodo di tempo determinato, cui si aggiungono gli incrementi di valore dei beni materiali non prodotti

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Domanda interna |

Ultime notizie su Domanda interna

    Fisco / Flat tax, digital tax, lotta ai paradisi fiscali

    Lega/La bandiera della Flat tax al 15%La flat tax è la nuova bandiera di Salvini in questa campagna elettorale: tassa al 15% per redditi familiari fino a 50 mila euro e soglia quasi dimezzata per i single.Per la copertura (circa 13 mld) si punta a una revisione delle tax expenditures ma anche -

    Monito Ecofin anche all'Italia, attenzione alle vulnerabilità, no marcia indietro su riforme

    "In certi Stati permangono vulnerabilità". Gli squilibri nei debiti privati e pubblici "restano a livelli storicamente alti e la loro correzione non procede velocemente". "Va evitata la marcia indietro su importanti riforme strutturali". Sono questi tre elementi di valutazione chiave che compaiono nella bozza di conclusioni della riunione dei ministri Ecofin che si terrà venerdì sulla situazione dei vari Paesi. L'Italia non viene citata ma è anche e soprattutto ad essa che si riferisce. Le concl...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    La Lombardia rallenta

    La frenata arriva anche in Lombardia. Nel primo trimestre 2019 i dati di Unioncamere evidenziano ancora una variazione congiunturale positiva della produzione industriale (+0,4% destagionalizzato, che porta l'indice a ridosso dei livelli pre-crisi), ma in decisa decelerazione, dopo la ripresa più

    – di Luca Orlando

    La Germania torna a crescere ma non sgombra le nubi all'orizzonte

    La Germania non delude le aspettative di breve termine sulla crescita economica: il Pil è salito come ampiamente previsto dello 0,4% nel primo trimestre 2019 rispetto alla stagnazione dell'ultimo trimestre del 2018 e alla contrazione pari a -0,2% del terzo trimestre dell'anno scorso. Ma questo

    – di Isabella Bufacchi

    Industria 4.0 ha generato in un anno 13 miliardi di investimenti

    Dieci miliardi. Pareva una boutade, quanto meno una previsione iper-ottimistica. E invece è andata esattamente così, anzi persino meglio rispetto a quanto ipotizzava il Governo di allora. Le elaborazioni effettuate dal Centro studi di Confindustria e dal Mef evidenziano infatti come il varo

    – di Luca Orlando

    Due anni di Macron: come è cambiata l'economia francese

    Troppi errori, e un po' di sfortuna. La presidenza di Emmanuel Macron compie due anni - è in carica dal 14 maggio 2017 - ma il bilancio, a giudicare dalle cronache, non è davvero positivo. Anche chi ne apprezza le qualità e ne condivide l'approccio - decisamente europeo anche se, inevitabilmente,

    – di Riccardo Sorrentino

    L'economia in Europa corre solo a Est (grazie ai fondi Ue)

    BRUXELLES - L'economia europea sta attraversando un evidente rallentamento, segnato da tensioni commerciali, incertezza politica, la minaccia di un hard Brexit e una crisi industriale in Germania, secondo la Commissione europea che ieri ha pubblicato attese previsioni economiche. La Germania e

    – dal nostro corrispondente Beda Romano

    Borse sospese tra crescita e banche centrali

    L'illusione della botte piena (crescita moderata) e la moglie ubriaca (tassi di interesse premuti verso lo zero) è durata poco sulle borse : la Federal Reserve, la banca centrale americana, ha affermato che il calo dell'inflazione è temporaneo e, quindi, ha indirettamente escluso la diminuzione del

    – di Marzia Redaelli

    Ristrutturare il debito farebbe danni immensi

    La parola «ristrutturazione» riferita ai debiti sovrani è stata espunta dalle dichiarazioni del summit sulla riforma dell'Eurozona che si è tenuto nel dicembre scorso. Ne sono rimaste però alcune tracce: l'affermazione che l'assistenza finanziaria dell'Esm (il Fondo salva Stati europeo) viene

    – di Lorenzo Codogno e Giampaolo Galli

1-10 di 3835 risultati