Parole chiave

Domanda di credito

La domanda di credito delle imprese, siano ditte individuali o società, rileva in modo preciso il numero di pratiche di finanziamento inoltrate dalle aziende agli istituti bancari e registrate sul Sistema di informazioni creditizie Eurisc di Crif. L'analisi dei trend della domanda di credito fornisce così una indicazione attendibile del livello di fiducia delle imprese nei confronti del futuro e della loro propensione ad investire. Si tratta delle risorse erogate dagli istituti di credito per finanziare nuovi investimenti o l'attività corrente delle imprese. Non si tratta, quindi, di semplici richieste di informazioni o di stime su un campione, ma dell'analisi puntuale su tutte le richieste di finanziamento caricate mensilmente sugli oltre 8 milioni di posizioni "business" censite.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Credito alle imprese | Domanda di credito |

Ultime notizie su Domanda di credito

    La crisi rilancia la domanda di credito

    Dai dati Crif emerge una crescita del 24% nel numero di richieste. Balzo analogo per l'importo medio, a 81mila euro

    – di Luca Orlando

    Serve una nuova onda di aiuti alle imprese

    Durante la prima ondata pandemica, fortunatamente i governi europei si sono mossi in maniera tempestiva già a metà marzo, anticipando la tempesta perfetta sul settore dei servizi. Ora sarebbe necessaria la stessa lungimiranza ed un nuovo supporto al settore privato, anche se probabilmente di livello inferiore per via di un blocco delle attività meno severo e prolungato.

    – di Marcello Minenna

    Bassa inflazione: ecco cosa rischiano le Banche centrali

    La revisione della strategia monetaria, conclusa dalla Fed e in corso alla Bce, porterà a una politica più espansiva: è una scelta obbligata ma la dinamica dei prezzi è rallentata da fattori strutturali, che le autorità monetarie non possono aggredire. Come si esce dal paradosso?

    – di Riccardo Sorrentino

    Fino a quando le banche centrali potranno acquistare titoli di Stato?

    Una ricerca di Carlo Cottarelli, Giampaolo Galli e Francesco Tucci dell'Osservatorio sui conti pubblici italiani spiega perché le cause della bassa inflazione che ha finora permesso politiche monetaria ultraespansive non dureranno per sempre.

    – di Riccardo Sorrentino

    Perché la monetizzazione del debito è così rischiosa

    A differenza dei quantitative easing, il finanziamento diretto dei Governi crea moneta indipendentemente dalle necessità dell'economia, e scatena così inflazione senza per questo garantire una bassa disoccupazione

    – di Riccardo Sorrentino

1-10 di 370 risultati