Parole chiave

Diritto all’oblio

È' il diritto a vedere deindicizzata o cancellata una notizia dalla Rete quando non più attuale. Anche se i fatti riportati sono veri l’utente vede tutelata la propria immagine sociale, tramite l’aggiornamento dei dati che lo riguardano fino all’eliminazione dal web. Frutto di interpretazioni giurisprudenziali, oggi trova la sua fonte nel regolamento Ue 2016/679 (articolo 17) , il cosiddetto Gdpr.

Ultimo aggiornamento 03 dicembre 2018

Ultime notizie su Diritto all’oblio

    Il diritto all'oblio, un obiettivo ancora da raggiungere

    Diritto all'oblio contro diritto di cronaca? La riforma della Giustizia ha riaperto il confronto. Oggi il web si appropria di una notizia relativa all'avvio di una vicenda giudiziaria, rendendola potenzialmente disponibile per sempre, minando la reputazione del cittadino, del professionista, del

    – di Andrea Camaiora

    Post offensivo via social: sfida Facebook-Corte Ue

    La possibilità di costringere Facebook a rimuovere post diffamatori non solo dalla rete nazionale ma anche a livello mondiale arriva di fronte alla Corte di giustizia Ue. Sono previste per domani le conclusioni dell'avvocato generale della Corte di giustizia europea del Lussemburgo nella causa che

    – di Marisa Marraffino

    Il diritto all'oblio in 5 casi

    1. UN ANNO NON BASTAE' insussistente il diritto all'oblio, inteso quale proiezione dinamica del diritto della persona, quando i fatti non trovino più diffusione nel pubblico e siano risalenti a un anno prima, periodo insufficiente ad affievolire l'interesse collettivo alla conoscenza della

1-10 di 14 risultati