Parole chiave

Diritto all’oblio

╚' il diritto a vedere deindicizzata o cancellata una notizia dalla Rete quando non pi¨ attuale. Anche se i fatti riportati sono veri l’utente vede tutelata la propria immagine sociale, tramite l’aggiornamento dei dati che lo riguardano fino all’eliminazione dal web. Frutto di interpretazioni giurisprudenziali, oggi trova la sua fonte nel regolamento Ue 2016/679 (articolo 17) , il cosiddetto Gdpr.

Ultimo aggiornamento 03 dicembre 2018

Ultime notizie su Diritto all’oblio

    Non basta l'archiviazione: l'indagato resta in banca dati per venti anni

    I dati e le informazioni della persona sottoposta a indagini penali, restano nella banca dati della polizia, anche in caso di accertamento dell'estraneitÓ ai fatti, per 20 anni dalla data di archiviazione. E trascorsa la metÓ del tempo, dunque dieci anni, la sola tutela sta nella certezza che

    – di Patrizia Maciocchi