Parole chiave

Direttiva pagamenti

Con l'attuazione della direttiva pagamenti (Dlgs 192/2012) dal 1° gennaio 2013, la Pa dovrà pagare i propri fornitori entro 30 giorni dal ricevimento della fattura da parte dell'ente debitore o, quando non è certa la data di ricevimento della fattura, dalla consegna della merce o dalla data di prestazione dei servizi. Per le imprese pubbliche tenute al rispetto dei requisiti di trasparenza o per gli enti sanitari (come Asl e ospedali) il saldo è a 60 giorni. Il Dlgs 192/2012 prevede che anche le altre Pa possono arrivare a 60 giorni, ma solo se la proroga è giustificata «dalla natura o dall'oggetto del contratto»

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Assistenza medica | Ricevimento della fattura | Palermo | Asl |

Ultime notizie su Direttiva pagamenti

    Pos obbligatorio, sanzioni fino a 30 euro

    Sanzione fino a 30 euro per chi non accetta i pagamenti con carte. Il meccanismo sanzionatorio utile a incentivare l'uso della "moneta di plastica" esiste già ed è previsto dal Codice penale in vigore. Si tratta dell'articolo 693 secondo cui «chiunque rifiuta di ricevere, per il loro valore, monete

    – di Marco Mobili

    Una direttiva ancora inefficace

    I ritardi nel saldo delle fatture per le piccole imprese? Restano molto elevati e diminuiscono a piccoli passi, nonostante l'Italia sia stato uno dei primi Paesi Ue a recepire la Direttiva sui tempi di pagamento. Anzi, a fronte di un livello di conoscenza sui termini di pagamento della Pa alle

    – Marco Biscella

    Enti locali: pagare le imprese o violare il patto di stabilità?

    Patto di stabilità batte ritardi nei pagamenti 12 a 1. Ma in palio non c'è alcuna coppa. Anzi, la vittoria è amara, soprattutto per le imprese, costrette ad attendere il saldo di una fattura dalle amministrazioni pubbliche, comprese quelle che hanno in cassa i soldi per pagare, ma non possono farlo. Pena, appunto, le temibili sanzioni per chi viola il patto di stabilità interno. Queste sanzioni sono 12 volte più pesanti di quelle approntate dalla direttiva pagamenti per i ritardatari. Se l'Itali...

    – Infodata

    Oltre cento esami europei per l'Italia

    Tra i dossier aperti le lunghe attese per i rimborsi Iva e le limitazioni alla responsabilità dei magistrati

    – Valentina Maglione

1-10 di 20 risultati