Parole chiave

Differenze temporanee

Le differenze temporanee tra il valore civilistico e fiscale di un'attività o di una passività, destinate ad annullarsi negli esercizi successivi, possono sorgere a seguito di operazioni che hanno effetto sul conto economico e operazioni che non hanno effetto sul conto economico. Le prime riguardano ricavi e costi che rilevano fiscalmente in esercizi diversi da quelli civilistici, mentre le seconde sono relative, per esempio, alle operazioni straordinarie. La fiscalità differita non è iscritta sulla rilevazione iniziale dell'avviamento e sulla rilevazione iniziale di attività o passività in un'operazione che non influenza direttamente il risultato di esercizio e neppure il reddito imponibile e non è un'operazione straordinaria: la sola ipotesi di generale interesse sono le autovetture aziendali non esclusivamente strumentali.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Differenze temporanee |