Parole chiave

Depositi Bce

Le banche europee possono depositare overnight (per una sola notte) la liquidità presso la cosiddetta «deposit facility» della Bce. Facendolo, però, le banche hanno un danno economico, dato che questo deposito è remunerato allo 0,25%. Il fatto che i depositi siano al record storico, dimostra dunque che le banche hanno ancora paura di impiegare sul mercato la liquidità.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Istituzioni dell'Unione Europea | Bce |

Ultime notizie su Depositi Bce

    Patriottismo a parte, ecco i possibili rischi del BTp Futura

    Autore di questo post è Costantino Forgione, consulente finanziario - Gli italiani sono grandi risparmiatori: la ricchezza privata italiana ammonta a circa 10.000 miliardi di euro tra immobili ed attività finanziarie ed è tra le più elevate al mondo se rapportata alla popolazione. Sui conti correnti italiani giacciono circa 1.600 miliardi non investiti, un importo pari al 65% del debito pubblico. Nonostante la grande ricchezza privata, la cultura finanziaria degli italiani è tra le più basse al...

    – Econopoly

    I primi 20 anni di Bce, un bilancio positivo per l'eurocrescita

    Il primo ventennio 1999-2018 in Bce si è chiuso in positivo. E' quanto si rileva dalla lettura delle 335 pagine della pubblicazione "A Tale of Two Decades: the ECB's Monetary Policy at 20", a firma di Massimo Rostagno, direttore generale politica monetaria e il team dalla divisione di politica monetaria.

    – di Isabella Bufacchi

    «Pacchetto Draghi»: gli effetti su famiglie, investitori e imprese

    La Bce ha annunciato giovedì 12 settembre un pacchetto di nuove misure di politica monetaria "accomodante" per aiutare l'economia in affanno, per proteggere la debole crescita da perduranti rischi geopolitici, e per far risalire l'inflazione: avrà impatti importanti, diretti e indiretti, su famiglie, investitori e imprese

    – di Isabella Bufacchi

    Deutsche Bank, i tassi negativi Bce fanno perdere 400 milioni

    Chi non vorrebbe avere 100 miliardi depositati sul conto di una banca? A nessuno però piacerebbe sapere che quel deposito fa perdere 400 milioni ogni anno. Soprattutto se quella liquidità non è proprietà privata, ma dei clienti. La cifra dei 100 miliardi depositati e dei 400 milioni persi in un

    – di Alessandro Graziani

    Banche, in 10 anni persi 470mila dipendenti in Europa

    Dal 2008 la rete di sportelli nell'eurozona è stata ridimensionata del 27,7% (-25,5% in Italia) e il numero dei dipendenti è sceso del 17% (-18,9% in Italia), interessando complessivamente 470mila lavoratori. UniCredit, anche per via delle dismissioni, ha tagliato l'organico da 176mila unità a 96.348 (-45,3%), mentre Intesa che nel 2017 ha assorbito le Popolari venete è scesa del 15% a 92.117 unità

    – di Antonella Olivieri

    Lo spread in calo aiuta le banche in Borsa ma incide sui ricavi

    La discesa del differenziale è dovuta anche al rialzo delle quotazioni del BTp. Questo è un fattore positivo che consente potenziali plusvalenze e miglioramenti del capitale di vigilanza. Il trend è però è dovuto al calo generalizzato dei tassi di mercato che penalizza in margine d'interesse delle banche stesse

    – di Vittorio Carlini

    I depositi Bce costano alle banche 21 milioni al giorno

    Si potrebbe definire il "parcheggio" più costoso della storia: 21,4 miliardi di euro. Qualcosa come 21 milioni di euro al giorno. A tanto ammonta il costo che le banche europee hanno pagato alla Banca Centrale Europea negli ultimi cinque anni - e continuano a pagare - per depositare la liquidità in

    – di Luca Davi

    Dal «whatever it takes» al «Qe», la grande crisi vista da un insider della Bce

    «"Within our mandate, the ECB is ready to do whatever it takes, and believe me?". La scelta delle parole, quella fu di Mario Draghi. Doveva essere un messaggio convincente, perché la politica monetaria è la gestione delle aspettative. Avevamo la leadership di Draghi che trovò le parole, ma anche il

    – di Isabella Bufacchi

    L'euro effettivo e quel rischio «calcolato» di Draghi

    Difficile dire se Mario Draghi si attendesse una reazione così stizzita dai mercati quando lo scorso 10 marzo ha avvertito il mondo intero sul fatto che i tassi sui depositi Bce non sarebbero scesi all'infinito. Di sicuro il conseguente balzo dell'euro ha messo a disagio più di un banchiere

    – Maximilian Cellino

1-10 di 29 risultati