Parole chiave

Def

Il Documento di economia e finanza (Def) è regolato dalla legge 7 aprile 2011 n. 39 e deve essere presentato alle Camere entro il 10 aprile di ogni anno. È il principale strumento della programmazione economico-finanziaria e indica la strategia economica e di finanza pubblica nel medio termine. Viene proposto dal Governo e approvato dal Parlamento.

Il Def si compone di tre sezioni:

- Programma di Stabilità, con gli obiettivi da conseguire per accelerare la riduzione del debito pubblico

- Analisi e tendenze della finanza pubblica, con l'analisi del conto economico e del conto di cassa nell’anno precedente, le previsioni tendenziali del saldo di cassa del settore statale e le indicazioni sulle coperture

- Programma Nazionale di Riforma (Pnr), con l’indicazione dello stato di avanzamento delle riforme avviate, degli squilibri macroeconomici nazionali e dei fattori di natura macroeconomica che incidono sulla competitività, le priorità del Paese e le principali riforme da attuare (Fonte: Mef)

Ultimo aggiornamento 14 settembre 2017

Ultime notizie su Def

    Dalle consultazioni all'incarico, la road map della crisi

    Dopo il primo giro di consultazioni Mattarella dovrebbe dare a Pd e M5s il weekend per chiarirsi le idee. Poi lunedì si attende una risposta sulla volontà dei leader dei due partiti di dare vita a un esecutivo di legislatura

    – di Andrea Gagliardi

    Rischi, scadenze e sospetti dopo la crisi di governo

    Questo post è stato scritto in collaborazione con Mari Miceli, analista giuridico, ricercatrice in materia di dinamiche processuali penali e membro del comitato revisori di Cammino Diritto - Purtroppo, i sospetti sono parecchi e sono anche piuttosto imbarazzanti. In altri termini? Il DEF, ovverosia il documento mediante il quale un esecutivo rende pubblici i propri impegni economico-finanziari e che il Parlamento approva entro il 10 aprile, contiene, questa volta, delle voci di spesa decisive ...

    – Francesco Mercadante

    Il calendario della crisi

    26 agosto - Candidato italiano a commissario Ue Le candidature della Lega. Il 26 agosto è il termine per le candidature a commissario Ue. L'Italia ha chiesto un portafoglio economico come la concorrenza. La Lega ha avanzato le sue candidature al premier Conte

    Crisi di governo, manovra subito per blindare i conti. Il rischio aumento Iva

    Nel giorno più difficile del governo M5S-Lega, si moltiplicano le ipotesi per scongiurare l'esercizio provvisorio e lasciare il Paese nel caos: da un anticipo della manovra prima del voto a una legge di Bilancio in versione ridotta, limitata alle tabelle, elaborata da un governo tecnico chiamato a gestire la transizione

    Commissario Ue, taglio parlamentari e manovra: i tre nodi da sciogliere

    Entro il 26 agosto andrà indicato il candidato italiano per la nuova Commissione Von der Leyen. L'Italia punta alla Concorrenza, ma più passa il tempo e più la strada per raggiungere l'obiettivo si fa in salita. Il 9 settembre approderà alla Camera la riforma costituzionale per il taglio dei parlamentari voluta dal M5S. Dopodiché si dovrà definire il pacchetto delle misure per la prossima manovra

    – di Andrea Carli

1-10 di 3510 risultati