Parole chiave

Def

Il Documento di economia e finanza (Def) è regolato dalla legge 7 aprile 2011 n. 39 e deve essere presentato alle Camere entro il 10 aprile di ogni anno. È il principale strumento della programmazione economico-finanziaria e indica la strategia economica e di finanza pubblica nel medio termine. Viene proposto dal Governo e approvato dal Parlamento.

Il Def si compone di tre sezioni:

- Programma di Stabilità, con gli obiettivi da conseguire per accelerare la riduzione del debito pubblico

- Analisi e tendenze della finanza pubblica, con l'analisi del conto economico e del conto di cassa nell’anno precedente, le previsioni tendenziali del saldo di cassa del settore statale e le indicazioni sulle coperture

- Programma Nazionale di Riforma (Pnr), con l’indicazione dello stato di avanzamento delle riforme avviate, degli squilibri macroeconomici nazionali e dei fattori di natura macroeconomica che incidono sulla competitività, le priorità del Paese e le principali riforme da attuare (Fonte: Mef)

Ultimo aggiornamento 14 settembre 2017

Ultime notizie su Def

    Ma quali investimenti pubblici, nella Legge di Bilancio se ne vedono ben pochi

    Dopo tanto penare, il governo è riuscito a partorire la Legge di Bilancio. C'erano molte attese. E molte paure. I timori erano correttamente riposti perché dal giorno della pubblicazione del contratto di governo (metà maggio), i mercati hanno iniziato a fare il loro lavoro, dare un prezzo alla credibilità del nostro Paese, ai titoli di Stato e alle azioni quotate. Il rischio Paese è cresciuto continuamente, i rendimenti dei titoli di Stato sono saliti sia sulla parte breve che sulla parte lunga ...

    – Beniamino Piccone

    Abolire la povertà? Bisogna rendere credibile il reddito di cittadinanza

    ?Qui ci limiteremo a stendere una riflessione circa la voce di spesa più cospicua riportata nella nota di aggiornamento al DEF: i dieci miliardi stanziati per il reddito di cittadinanza (RdC). Per come è stato formulato nel Def, il RdC verrà promosso sotto forma di assegno atto ad innalzare le entrate dei beneficiari (individui disoccupati con un reddito inferiore alla soglia di povertà) con 780 euro mensili (aumentabili fino a 1300 euro, a seconda del carico familiare).

    – Econopoly

    Una settimana di Econopoly (e le nuvole nere su Wall Street)

    Tutto questo mentre continua la pressione sull'Italia da parte delle istituzioni internazionali, convinte che le scelte esposte nella Nota di aggiornamento al Def e che dovranno prendere consistenza nella manovra siano l'opposto, come ha sottolineato il Fondo monetario internazionale, di ciò che servirebbe al Paese.

    – Alberto Annicchiarico

1-10 di 3263 risultati