Parole chiave

Debito della Pa verso i fornitori

Nel debito pubblico calcolato secondo i parametri del Trattato di Maastricht, non sono calcolati i debiti delle pubbliche amministrazioni verso i loro fornitori (nonostante i principi di contabilità internazionale lo prevedano). Di conseguenza, accelerare il pagamento di questi debiti significherebbe far lievitare fabbisogno e debito sovrano. Se invece il debito pubblico includesse anche i debiti verso i fornitori, come sarebbe logico e sostanzialmente più corretto, un'accelerazione dei pagamenti non avrebbe influenza sulla misura complessiva del debito, anche se il livello di partenza sarebbe per tutti i Paesi inevitabilmente più alto. In Italia non esistono cifre ufficiali del debito verso i fornitori della pubblica amministrazione

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Italia | Pubblica Amministrazione |

Ultime notizie su Debito della Pa verso i fornitori

    Credito d'imposta e compensazione, altro che minibot!

    L'autore di questo post è Costantino Ferrara, vice presidente di sezione della Commissione tributaria di Frosinone, giudice onorario del Tribunale di Latina, presidente Associazione magistrati tributari della Provincia di Frosinone - La prossima proposta per risolvere il debito pubblico italiano sarà cedere "Parco della Vittoria" al miglior offerente, ovvero cedere quello che, al celebre gioco del Monopoli, è l'asset di maggior valore. Sembra una battuta. E lo è. Tuttavia, argomenti similari ve...

    – Econopoly

    Minibot come cartolarizzazioni? Spieghiamo perché non è vero

    L'autore di questo post è Massimo Famularo, investment manager esperto in crediti in sofferenza (Npl) - Con un salto logico, degno dell'azzeccagarbugli di manzoniana memoria, il parlamentare leghista Borghi ha sostenuto che i minibot non costituiscono debito aggiuntivo, ma di fatto realizzano una cartolarizzazione del debito esistente. Si tratta di una difesa in extremis a fronte del commento del presidente della BCE, Mario Draghi, che ha dichiarato pubblicamente come l'iniziativa proposta da...

    – Econopoly

    Mina minibot, che succede se il governo fa sua la mozione della Camera?

    Pubblichiamo un contributo di Guido Iodice, coautore di Keynes Blog - Grazie alla mozione approvata all'unanimità dalla Camera martedì 28 maggio, si torna a parlare di minibot, una proposta contenuta nel contratto di governo e cara alla Lega di Salvini. I minibot, vale a dire "titoli di Stato di piccolo taglio" nelle intenzioni dovrebbero fungere da "moneta complementare". Il meccanismo funzionerebbe in questo modo: lo stato pagherebbe gli arretrati verso le imprese attraverso l'emissione di qu...

    – Econopoly

    Cdp, come funziona la piattaforma che anticipa i pagamenti della Pa

    Parte oggi la piattaforma operativa messa a punto da Cassa depositi e prestiti per accelerare il pagamento dei debiti maturati dagli enti territoriali verso i propri fornitori al 31 dicembre 2018. A beneficiarne potranno essere sia Regioni e province autonome (inclusi i rispettivi enti del servizio

    – di Celestina Dominelli

    Omesso pagamento, reati senza proporzionalità

    L'articolo 10-bis del decreto legislativo 74/2000 punisce con la reclusione chi, entro il 20 settembre dell'anno seguente, non versa le ritenute Irpef dei dipendenti per un importo oltre 150mila euro. Il reato è a «dolo generico» (diversamente da quasi tutti quelli del Dlgs 74, a «dolo specifico»).

    – di Giovanni Moschetti

    La Campania «cura» i conti della sanità

    La Regione Campania esce dal dramma di una sanità al fallimento. Ci sono voluti quattro anni di austerità, con un taglio della spesa corrente pari a 500

1-10 di 60 risultati