Parole chiave

Debito implicito

Il debito implicito pensionistico è l’insieme degli impegni futuri, in valore attuale e a legislazione vigente, presi dallo Stato nei confronti dei cittadini in termini di prestazioni pensionistiche al netto dei contributi. Il valore del debito implicito è un parametro indicativo importante per valutare la sostenibilità del sistema previdenziale soprattutto se si applica il principio della capitalizzazione per cui i contributi di ognuno finiscono in un “conto” dedicato

Ultimo aggiornamento 25 gennaio 2017

Ultime notizie su Debito implicito

    «Effetto spread sui fondi pensione: nel 2018 rendimenti negativi»

    Nei primi nove mesi del 2018 i rendimenti dei fondi pensione sono stati negativi. Le variazioni medie aggregate, al netto dei costi di gestione e della fiscalità hanno segnato un -0,1% e un -0,2%, rispettivamente, per i fondi negoziali e i fondi aperti; -0,1 per i Pip "nuovi" di ramo III. Per

    – di Davide Colombo

    La febbre del debito è ai massimi storici

    Il debito globale ha raggiunto un nuovo picco, salendo a 260 trilioni di $ (260.000 miliardi) nel secondo trimestre del 2018. Il rapporto globale tra debito e prodotto interno lordo (PIL) ha superato il 320%. Del totale, il 61% (160 trilioni) è debito privato del settore non finanziario mentre solo

    – di Marcello Minenna

    Fornero: «Non toccate le riforme o la spesa pensionistica salirà oltre il 20%»

    «Senza le ultime riforme, non solo quella del 2011, la spesa pensionistica arriverebbe al 20% del Pil nel 2020, cioè domani». Elsa Fornero non perde una battuta del dibattito di policy e scientifico sul modello pensionistico italiano. E parte da una stima della Ragioneria generale per rispondere

    – di Davide Colombo

    Inps, le proposte anti-Fornero costano da 85 a 105 miliardi

    Ripubblichiamo l'intervista a Tito Boeri del 9 marzo scorso in cui il presidente dell'Inps stimava il costo di abolizione della riforma delle pensioni varata nel 2011 dal governo Monti, nota come legge Fornero.

    – di Davide Colombo

    Pensioni, via all'Ape volontario. Così si ottiene l'uscita anticipata

    Dopo oltre un anno di gestazione l'Ape volontario è operativo. Ieri, con una doppia comunicazione istituzionale, Palazzo Chigi e Inps hanno dato il via alla sperimentazione dell'anticipo finanziario a garanzia pensionistica, l'annunciato prestito-ponte per un'uscita anticipata dal mercato del

    – di Davide Colombo e Marco Rogari

    Il «debito ombra» presenta il conto

    I dati raccolti oggi dal Sole 24 Ore mostrano come sia necessario uno sforzo per ripensare e razionalizzare la finanza locale. Gli interventi emergenziali degli anni della crisi hanno lasciato strascichi rilevanti che, se non recuperati in tempo, rischiano di portare al collasso realtà urbane

    – di Massimo Bordignon

    Pensioni e tagli sotto la lente, ora niente assalti alla diligenza

    Rendere più credibile il percorso di aggiustamento strutturale dei conti pubblici senza compromettere l'obiettivo primario di sostenere la crescita. Dopo la nuova lettera inviata al ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan dal vice presidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis e dal

    – di Dino Pesole

    Pensioni, Boeri: «Per nuove norme si pensi a generazioni future»

    «C'è un problema generazionale molto forte nel modo in cui la sicurezza sociale ha affrontato i problemi dei giovani». Lo ha detto il presidente dell'Inps, Tito Boeri, nel corso di una audizione in commissione Affari Costituzionali della Camera sulle proposte di legge che recano modifiche

    Anedda: «Pronti a diffidare Equitalia»

    «Sul mio tavolo è pronta, per la firma, una diffida a Equitalia dall'accettare domande di rottamazione per i ruoli della Cassa dottori commercialisti». Walter Anedda, da qualche settimana presidente della Cassa dottori, anticipa la presa di posizione contro una delle misure contenute nel decreto

    – di Maria Carla De Cesari e Federica Micardi

1-10 di 26 risultati