Parole chiave

Débat public

Sistema di regole che consente la partecipazione dei territori al processo decisionale che conduce alla realizzazione di un'infrastruttura strategica.
Il riferimento europeo per eccellenza, quando si parla di débat public, è il modello francese istituito nel 1995 dalla legge Barnier. In Francia la commissione nazionale per il débat public è totalmente indipendente e la procedura è molto strutturata, con grande flessibilità nell'organizzazione concreta del dibattito. Vi partecipano tutti i possibili stakeholder, organizzati e no. L'esito è puramente consultivo, senza potere decisionale.

Ultimo aggiornamento 03 maggio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Débat public |

Ultime notizie su Débat public

    I gilet gialli fanno spostare le sfilate di Parigi

    I gilet gialli imperversano e continuano a condizionare la vita quotidiana dei francesi. La soluzione non si riesce a intravedere e non è chiaro nemmeno quale sarà la prossima fase del dialogo con il governo e l'Eliseo.

    – di Giulia Crivelli

    Grandi opere, consenso popolare in linea con la razionalità economica

    Meno di un italiano su tre vuole bloccare Tav, Mose, Tap, Ilva. Se il sondaggio Swg riflette l'opinione degli italiani, il governo non avrebbe il consenso per fermare le quattro grandi opere che a legislazione vigente devono andare avanti.

    – di Giorgio Santilli

    Il valore dell'incertezza

    Torna a riproporsi nel governo il nodo Tav che sarà però sciolto (o si intreccerà definitivamente) soltanto a settembre-ottobre, quando sarà pronta l'analisi costi-benefici che il ministro Toninelli ha avviato per tutte le grandi opere già programmate. Un nodo politico perché esaspera i conflitti

    – di Giorgio Santilli

    Lo sviluppo passa dalle Reti

    Come ricordato nei giorni scorsi dal presidente della Banca centrale europea Mario Draghi, la crescita dell'Eurozona continua abbastanza spedita, ancorché rallentata da incertezze di varia natura che si spera siano di breve periodo.

    – di Andrea Goldstein

    Camere ai supplementari: rush finale su 12 pareri al Governo

    Le Camere sono state sciolte (il 29 dicembre) ma in Parlamento i lavori sono ancora in corso. E se ormai l'attività legislativa è di fatto chiusa è invece corsa contro il tempo da parte delle commissioni per esprimere gli ultimi pareri sugli atti del governo, decreti attuativi delle ultime leggi

    – di Andrea Marini e Marta Paris

    Infrastrutture, arriva il decreto sul dibattito pubblico

    Entra nell'ordinamento italiano il «dibattito pubblico», che, in attuazione del codice appalti, rivoluziona il ruolo di cittadini e territori nelle procedure di «informazione, partecipazione e confronto pubblico sull'opportunità, le finalità e le soluzioni progettuali di opere, progetti o

    – di Giorgio Santilli

    Nuovo codice degli appalti: più flessibilità per ripartire

    E' di fatto un nuovo codice degli appalti quello che esce oggi dal Consiglio dei ministri: il decreto correttivo modifica infatti 131 articoli sui 220 varati esattamente un anno fa. L'impianto resta fondamentalmente lo stesso nei principi ma le numerose modifiche introdotte servono soprattutto a

    – di Giorgio Santilli

    "Town Hall", quando Facebook ti aiuta a contattare i tuoi governanti

    Grazie a giovanni arata questa mattina scopro una significativa notizia che arriva dal mondo di Facebook. All'inizio di questo mese, secondo TechCrunch, Facebook ha lanciato una nuova funzionalità denominata "Town Hall", che permetterebbe agli utenti del social network di localizzare facilmente, seguire e interagire con i rappresentanti di governo di ogni livello istituzionale. Facebook ha confermato la notizia e il servizio al momento è disponibile solo negli Stati Uniti. Siamo di fronte a un i...

    – Fabio Malagnino

    Privati più veloci, lavori pubblici ancora fermi

    Nuovi insediamenti produttivi, interventi edilizi complessi, impianti rifiuti, autorizzazioni ambientali, cave: è soprattutto sulle attività private, soggette a permessi rilasciati da Comuni, Province, Regioni, che la riforma della conferenza di servizi si sta facendo sentire. Le novità sono ancora

    – di Alessandro Arona e Mauro Salerno

1-10 di 52 risultati