Parole chiave

Criteri antisismici

Sono i criteri con cui si costruiscono edifici che, per le caratteristiche delle strutture e dei materiali impiegati, si presentano più idonei degli altri a resistere alle scosse telluriche e a limitarne gli effetti. Il criterio costruttivo più efficace per assicurare la resistenza alle scosse ondulatorie è quello di collegare le strutture verticali con le orizzontali in modo da formare una struttura monolitica (struttura intelaiata). Altri importanti criteri costruttivi sono: l’eliminazione di spinte (nei tetti e nelle volte), la limitazione delle strutture in aggetto (cornicioni e balconi), la scelta di un terreno di fondazione idoneo (preferibili i terreni rocciosi); per contenere gli effetti di eventuali lesioni o crolli si limita l’altezza dei fabbricati, si fanno strade ampie e si aumentano gli intervalli tra i fabbricati

Ultimo aggiornamento 01 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Criterio costruttivo |

Ultime notizie su Criteri antisismici

1-10 di 48 risultati