Parole chiave

Credit enhancement

Il «credit enhancement» è una clausola utilizzata nelle operazioni di securitization che assicura ai sottoscrittori una protezione contro l’impatto di ritardi e perdite su crediti relativi ai canoni ceduti. Il credit enhancement è un paracadute, contemplato dalla maggior parte delle emissioni.

Nel caso del «basket bond» Elite ognuna delle dieci società coinvolte deposita a garanzia il 15 per cento del valore della propria emissione.

Ultimo aggiornamento 12 gennaio 2018

Ultime notizie su Credit enhancement

    Bilancio unico europeo: la riforma che non c'è

    Circa una settimana fa sono stati rilasciati i dettagli sull'accordo sottoscritto dall'Eurogruppo di costituzione di un budget specifico per l'area Euro e di riforma dei meccanismi di accesso alle linee di liquidità di emergenza del Fondo Salva-Stati (European Stability Mechanism - ESM). L'accordo

    – di Marcello Minenna

    Italia-Germania, soluzioni condivise per riformare l'euro

    Ai margini della complessa discussione tra governo e Commissione Europea, pochi giorni fa l'Eurogruppo ha ripreso il progetto di riforma dell'Unione monetaria, dopo lo stallo raggiunto al summit dello scorso giugno. I risultati del negoziato vanno letti in chiaro-scuro: se da un lato sono state

    – di Marcello Minenna*

    Credit enhancement

    Il «credit enhancement» è una clausola utilizzata nelle operazioni di securitization che assicura ai sottoscrittori una protezione contro l'impatto di ritardi e perdite su crediti relativi ai canoni ceduti. Il credit enhancement è un paracadute, contemplato dalla maggior parte delle emissioni.

    Il ruolo dello Stato e i capitali dei privati

    Il fenomeno della bassa crescita degli investimenti, privati e pubblici, è mondiale, ma in Italia è molto più accentuato che altrove. Nonostante il recupero ciclico in corso.

    – di Lorenzo Codogno e Giovanni Gorno Tempini

    L'Italia fa il pieno di finanziamenti Bei

    Il 2015 è stato un anno costellato di record, per la Bei e l'Italia. La Banca, assieme al Fondo europeo per gli investimenti (Fei), ha chiuso complessivamente

    – Isabella Bufacchi

    Per la Cdp soltanto investimenti «redditizi»

    L'Italia è tra i big. Sono tre i grandi co-finanziatori del Piano Juncker al fianco della Bei. Cdp, la tedesca Kfw, le francesi Cdc-Bpi, ognuna per 8 miliardi. Italia, Germania e Francia sono nel Piano con lo stesso impegno ma nessuno varca la soglia del nuovo fondo europeo per gli investimenti

    – Isabella Bufacchi

1-10 di 21 risultati