Parole chiave

Costruzioni stabili

Secondo il Regio decreto-legge 13 aprile 1939, n. 652, «sono considerati come costruzioni stabili anche gli edifici sospesi o galleggianti, stabilmente assicurati al suolo». La legge 311/2004 ha precisato che le costruzioni stabili sono costituite «dal suolo e dalle parti ad esso strutturalmente connesse, anche in via transitoria, cui possono accedere, mediante qualsiasi mezzo di unione, parti mobili allo scopo di realizzare un unico bene complesso».

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Costruzioni stabili |