Parole chiave

Controlli dei capitali

Per il Fondo monetario internazionale, la mobilità del capitale è sempre stata principio intoccabile: il controllo è l'ultima risorsa da implementare in circostanze molto limitate, quando altre misure macro o finanziarie non siano sufficienti a ristabilizzare il sistema. Ma in passato Paesi come Islanda e Argentina sono stati costretti a ricorrervi, per difendersi dalla svalutazione. Ora, Cipro è di fronte a un esperimento finanziario senza precedenti: l'imposizione di controlli sul trasferimento di denaro in un'economia che non ha una valuta propria. E se in Asia o in America Latina si è cercato di frenare l'uscita di denaro, negli anni 80 e 90, le misure sono rimaste per periodi di 6 mesi-2 anni. Ma in Islanda, come Cipro un'isola con un sistema bancario sproporzionato, i controlli sono ancora in vigore dopo cinque anni

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Cipro | Islanda | America del Sud | Fmi |

Ultime notizie su Controlli dei capitali

    Perché va ascoltato l'ex capo economista della Bce, Issing, quando dice che l'uscita dall'euro non è più un tabù

    In vista del ventesimo anniversario dell'euro, uno dei principali architetti della moneta unica, Otmar Issing, ha affermato che l'idea di abbandonare l'euro non può più essere off limits, cioè esclusa a priori se un membro viola deliberatamente le regole fiscali. Solo una battuta fuori tempo di un "Falco" della Bundesbank? No, è un segnale importante d'insofferenza che non va affatto sottovalutato dagli addetti ai lavori perché indica che alcuni settori tedeschi e di altri paesi della Lega Ansea...

    – Vittorio Da Rold

    La capriola di Tsipras e la lezione per l'Italia

    Cosa accadde nel luglio 2015 in Grecia a un passo dall'uscita dall'euro e cosa ci possono insegnare quegli eventi rispetto ai recenti sviluppi politici italiani? A dicembre del 2014 Il governo Samaras era in una situazione di moderata ripresa economica trascinata da investimenti ed export, ma la troika chiese un aumento dell'Iva per aumentare il surplus di bilancio primario. Samaras, conservatore di Nea Dimokratia, invece di mediare si impuntò e decise di andare al voto anticipato sfidando ...

    – Vittorio Da Rold

    Rischio spirale per le valute

    Il protezionismo può innescare anche una guerra valutaria tra gli Stati Uniti e la Cina, con il rischio che l'Europa faccia la fine del vaso di coccio.

    – di Donato Masciandaro

    Il debito greco, una lunga storia di errori

    Dopo otto anni di assistenza finanziaria - che hanno comportato enormi sacrifici per il popolo greco - l'Eurogruppo il 21 giugno 2018 ha dato il via libera alle misure utili per consentire ad Atene di concludere positivamente il terzo programma di aiuti. Il che significa che Atene dal 20 agosto

    – di Vittorio Da Rold

    Il debito greco, una lunga storia di errori lastricata di lacrime e sangue

    Dopo otto anni di assistenza finanziaria - che hanno comportato enormi sacrifici per il popolo greco - l'Eurogruppo il 21 giugno 2018 ha dato il via libera alle misure utili per consentire ad Atene di concludere positivamente il terzo programma di aiuti. Il che significa che Atene dal 20 agosto 2018 potrà finanziarsi da sola e aprire un nuovo capitolo. La tappa è un passo storico per la zona euro, la fine della crisi dei debiti sovrani. Ma quanti errori è costato questo traguardo lastricato di l...

    – Vittorio Da Rold

    Anonymous attacca la Banca di Grecia e minaccia le altre banche centrali

    Come se non bastasse la difficile partita tra i creditori internazionali e il governo greco sulle riforme di pensioni e tasse in cambio della tranche da 5 miliardi di euro del terzo piano di aiuti da 86 miliardi che verrà discusso lunedì 9 maggio all'eurogruppo straordinario a Bruxelles, è arrivato

    – Vittorio Da Rold

    Si riparte da banche e privatizzazioni

    ATENE - Quali sono gli impegni maggiori che Tsipras dovrà affrontare nelle prossime settimane? L'attività di governo si era inevitabilmente fermata durante l'intensa campagna elettorale e ora si deve recuperare in fretta il tempo perduto perché il Paese è in una situazione economica drammatica e

1-10 di 22 risultati