Parole chiave

Contratto scritto

Il contratto è l'accordo con il quale due o più parti costituiscono, regolano o estinguono un rapporto giuridico patrimoniale. La forma del contratto è scritta quando ricorrono i casi di cui all'articolo 1350 del codice civile, ai quali si aggiunge dal 24 ottobre la cessione di prodotti agricoli ed alimentari. Anche in questo ultimo caso se il contratto non è stipulato in forma scritta è nullo (come se non fosse mai stato fatto). Tuttavia per i prodotti agroalimentari la forma scritta non richiede la sottoscrizione delle parti e può essere sostituita con una annotazione nella bolla di consegna o nella fattura

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Giustizia |

Ultime notizie su Contratto scritto

    La storia di lavoro, di verità e di bellezza di Laura Ressa

    Caro Diario è arrivato un nuovo racconto citato, sono troppo contento, l'autrice è Laura Ressa, una di quelle persone così belle che quando entrano nella tua vita fai di tutto per non farle uscire più. Non aggiungo altro, ti lascio alla lettura, insieme a te la leggo anche io, per questi racconti qua mi piace condividere con te questa emozione, leggi tu e leggo io, ancora un sospiro e vado. 1. Pablo Neruda, Siam Molti Di tanti uomini che sono, che siamo, non posso trovare nessuno: mi si perdo...

    – Vincenzo Moretti

    Contratto scritto

    Anche se lavorano come autonomi, hanno diritto a un contratto scritto e a ricevere tutte le informazioni utili a tutela dei loro interessi, dei loro diritti e della loro sicurezza. In caso contrario il committente è sanzionato e al rider spetta un'indennità determinata dal giudice, comunque non

    Le tutele fondamentali

    1) Ci deve essere un contratto scritto2) Il compenso non può essere calcolato in base al numero di consegne3) Assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali4) I rider devono essere informati adeguatamente sui loro diritti, interessi e sicurezza sul lavoro

    Smart contract: innovazione utile a supportare accordi più ampi

    «Code is law» è un principio da affermare con cautela. E' vero, ci sono già diversi esempi di servizi digitali in cui a dettar legge (law) è il codice informaticodiprogrammazione (code). E, se il contratto è di tipo elementare, non c'è alcun problema. Ma le cose cambiano quando il codice non è in

    – di Dario Aquaro

    Un vademecum per il Diritto di seguito

    Conto alla rovescia per le gallerie del mercato primario in merito al pagamento del diritto di seguito (Dds) sulla prima vendita di un'opera d'arte contemporanea. Ricordiamo che è il diritto dell'autore di opere delle arti figurative ad un compenso sul prezzo di ogni vendita successiva alla prima

    – di Marilena Pirrelli

    Contratti stipulati al telefono, fa fede la copia scritta

    Ho stipulato un contratto con un operatore mobile e, leggendo la fattura, ho rilevato che per il comodato d'uso del modem mi viene addebitato un costo di 3,9 euro per 48 mensilità. Nel contratto che ho ricevuto a casa, tuttavia, il costo indicato è inferiore: si tratta, infatti, di 1,19 euro per 48

    M5S, parla Corrao: in Europa dialoghiamo anche con Macron

    Un futuro polo sovranista a Strasburgo con M5S, Lega, polacchi, ungheresi, estrema destra austriaca e altri movimenti populisti dell'Est? L'europarlamentare pentastellato Ignazio Corrao nega trattative in questa direzione, conferma il dialogo con tutti (anche Macron, liberali e Verdi) e attacca:

    – di Manuela Perrone

1-10 di 83 risultati