Parole chiave

Contratti di prossimità

I contratti di prossimità sono previsti dall'articolo 8 della legge 148/2011. Si tratta di contratti aziendali finalizzati alla maggiore occupazione, alla qualità dei contratti di lavoro, all'adozione di forme di partecipazione dei lavoratori, alla emersione del lavoro irregolare, agli incrementi di competitività e di salario, alla gestione delle crisi aziendali e occupazionali, agli investimenti e all'avvio di nuove attività. Con essi è prevista la possibilità di derogare disposizioni di legge o regolamentazioni contenute nei contratti collettivi nazionali di lavoro per determinate materie. Le intese possono riguardare, fra l'altro le mansioni del lavoratore, la classificazione e l'inquadramento del personale, i contratti a termine e quelli a orario ridotto, la disciplina dell'orario di lavoro, le modalità di assunzione e disciplina del rapporto di lavoro

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Contratti di lavoro |

Ultime notizie su Contratti di prossimità

    Lavoro, per i contratti a termine spazi ridotti agli accordi collettivi

    Le interazioni del decreto legge dignità 87/2018 (legge 96) con la contrattazione collettiva vanno esaminate in una duplice prospettiva, guardando sia agli spazi per futuri interventi dell'autonomia sindacale sia alla sopravvivenza dei contratti collettivi preesistenti al decreto. Con riferimento

    – di Arturo Maresca

    Addio contratti monolite, ora relazioni «adattive» più a misura d'impresa

    Commentando l'articolo di Calenda e Bentivogli l'economista Enrico Moretti, cui dobbiamo una fondamentale analisi dei cambiamenti in corso nei mercati del lavoro, ha osservato su questo giornale che «i contratti di lavoro unici e monolitici generano bassa crescita occupazionale, specialmente nelle

    – di Maurizio Sacconi

    Per gli accordi decentrati la partenza è in salita

    Nel ridisegnare la «disciplina organica dei contratti di lavoro» il Jobs Act ha infuso nuova linfa alla contrattazione decentrata attraverso l'articolo 51 del decreto legislativo 81/2015, che ha accolto un principio di generale di parificazione tra «contratti collettivi nazionali, territoriali o

    – di Angelo Zambelli

    Sono quasi 19mila gli accordi sui premi

    Mese dopo mese continua a crescere il numero di contratti aziendali e territoriali sottoscritti per beneficiare della detassazione al 10% dei premi di produttività: al 13 gennaio scorso sono stati inviati telematicamente al ministero del Lavoro 18.716 dichiarazioni di conformità, di cui 11.499 si

    – di Claudio Tucci

    Spazio di democrazia tecnologica

    «Nel paese in cui si dice che ci siano le persone più povere al mondo, un piccolo territorio resiste: dal 2013, trasformiamo discariche selvagge in giardini urbani e i vostri sacchetti di plastica in cinture di sicurezza» si legge sul sito di Woelab, che il suo fondatore, Sename Agbodjinou Koffi, definisce il "Primo spazio africano di democrazia tecnologica". Perché Woelab non ha le attrezzature che corrispondono ai requisiti necessari per entrare negli standard della Fab Foundation del Mit ma h...

    – Josephine Condemi

    Field marketing, sul contratto chiarisce il ministero

    Il ministero del Lavoro corre in soccorso delle imprese italiane del marketing operativo. Ovvero le oltre 200 imprese, nelle quali sono occupati circa 100mila addetti, che operano nel settore dei servizi per le multinazionali, le catene di distribuzione e i grandi marchi italiani, in merito alla

    – Katy Mandurino

    «Serve uno Statuto dei lavori»

    Obiettivi: protezione attiva a chi è senza occupazione e stimoli all'assunzione - LO SCHEMA - L'intervento punta ad apportare modifiche alle rigidità introdotte dalla legge Fornero alla flessibilità in entrata

    Sgravi 2012 all'ultima chiamata

    Ultimi giorni per richiedere gli sgravi contributivi legati alle retribuzioni premiali derivanti dalla contrattazione di secondo livello, corrisposte nel 2012:

1-10 di 320 risultati