Parole chiave

Comunione legale

Il regime patrimoniale naturale della famiglia è quello della comunione legale dei beni, comunione nella quale entrano di diritto tutti i beni acquisiti dopo il matrimonio oltre ai frutti dei beni di proprietà di ciascun singolo coniuge , in quanto acquisiti prima del matrimonio. Il regime della comunione legale comporta che l'amministrazione dei beni spetti disgiuntamente ad entrambi i coniugi salvo gli atti di straordinaria amministrazione che vanno eseguiti con l'accordo di entrambi i coniugi. .

Ultimo aggiornamento 11 settembre 2017

Ultime notizie su Comunione legale

    Per la casa ai figli, donazione a due vie

    Donazione di denaro o acquisto da intestare ai figli, sono due le strade per comprare un immobile per la prole. Il calo dei prezzi può offrire buone occasioni nei prossimi mesi. Ma la trasparenza è essenziale sia a fini fiscali che ereditari

    – di Laura Cavestri

    Prima casa/ I requisiti per i benefici

    Per accedere ai benefici previsti dalla normativa esistono regole e condizioni precise sui requisiti, individuati dalla nota II-bis, all'articolo 1 della Tariffa, parte I, allegata al Dpr 26 aprile 1986, che attengono: 1. alla natura dell'immobile (abitazione non di lusso - categoria catastale

    I benefici prima casa? Si perdono se diventa sede di un' associazione

    Il quesito.Ho intenzione di acquistare un fabbricato di categoria catastale abitativa, fruendo delle agevolazioni prima casa. Dopo l'acquisto l'immobile diventerà la sede di un'associazione culturale senza necessità di effettuare alcun intervento edile, essendo il fabbricato già adatto allo scopo.

    – di Marco Zandonà

    La comunione dei beni prosegue anche in regime di separazione

    I beni soggetti al regime della comunione legale coniugale rimangono disciplinati da tale regime anche dopo che i coniugi abbiano convenuto di adottare il regime della separazione dei beni: è questo l'inedito e sorprendente principio sancito dalla Cassazione nella sentenza n. 4676 del 28 febbraio

    – di Angelo Busani

    I buchi dell'anagrafe sugli accordi economici

    Forse sarà anche perché la casistica concreta è irrisoria, la legge 76/2016 (Cirinnà) non ha avuto un adeguato seguito burocratico sul punto che il regime di comunione legale dei beni possa essere vigente - per effetto di un contratto di convivenza - tra persone non coniugate o non civilmente

    – di Angelo Busani

    Si diffonde l'utilizzo del deposito prezzo: ecco la guida del Notariato

    Il Notariato dedica una guida (disponibile qui) al cosiddetto deposito prezzo, cioè in sostanza la possibilità di bloccare il pagamento di una compravendita immobiliare su un conto corrente dedicato gestito del notaio fino alla definitiva trascrizione dell'atto nei registri immobiliari. La novità,

    – di Emiliano Sgambato

1-10 di 75 risultati