Parole chiave

Common equity Tier 1

Per valutare la solidità patrimoniale delle banche vengono impiegati degli indicatori, chiamati ratio. Quello che è diventato il parametro più utilizzato per valutare la solidità di una banca è il CeT 1 (Common equity Tier 1) ratio, il rapporto tra CeT 1 (rappresentato principalmente dal capitale ordinario versato) e la attività ponderate per il rischio. Secondo le norme della Banca centrale europea, il Cet 1 ratio deve essere superiore all’8%. Il valore appare nelle comunicazioni di bilancio e in molti comunicati al mercato degli istituti di credito: più alto è il Cet 1, maggiore — sempre che i bilanci siano veritieri — è la solidità dell’istituto, dunque delle sue azioni e bond. Ogni banca a inizio anno riceve dalla Bce un livello minimo “personalizzato” di Cet 1 da rispettare, oltre a eventuali “cuscini” aggiuntivi da accantonare. Se il Cet 1 scende sotto la soglia fissata, l’istituto deve rafforzare il patrimonio. In caso di grave squilibrio, può scattare la risoluzione e il bail in.

Ultimo aggiornamento 13 maggio 2017