Parole chiave

Collegi plurinominali

Con collegi plurinominali, si intendono quelle circoscrizioni elettorali che durante una votazione esprimono due o più seggi, a differenza dei collegi uninominali. Nella nuova legge elettorale a ogni collegio «è assegnato un numero di seggi non inferiore a tre e non superiore a sei» e ciascuna lista non può essere formata da un numero di candidati superiore ai seggi assegnati.

Ultimo aggiornamento 18 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Scuola e Università | Collegi plurinominali |

Ultime notizie su Collegi plurinominali

    Da Carelli (M5S) a Cerno (Pd), i giornalisti promossi parlamentari

    Erano molti i giornalisti candidati alle elezioni di domenica e parecchi hanno centrato l'elezione, anche se in alcuni casi entreranno in Parlamento solo grazie al ripescaggio nei collegi plurinominali dopo aver perso la sfida diretta all'uninomanale. Non è il caso di Emilio Carelli, ex conduttore

    – di Riccardo Ferrazza

    Elezioni 2018, la scomparsa del centro

    Il centro si è ristretto, assottigliato. Praticamente evaporato. Sono 800mila i voti ai quali si arriva sommando i consensi ottenuti domenica da Noi con l'Italia-Udc (la quarta gamba del centrodestra), Civica popolare di Beatrice Lorenzin (il ministro della Salute transitata nel centrosinistra) ma

    – di Riccardo Ferrazza

    Elezioni: domenica oltre 46 milioni alle urne, incognita astensione

    Vigilia del voto e silenzio pre elettorale oggi, in attesa dell'apertura delle urne domenica mattina alle 7, fino alle 23. Gli elettori sono oltre 46 milioni e mezzo per la Camera e quasi 43 milioni per il Senato. Ma quello di domenica sarà un Election Day in Lombardia e Lazio, regioni nelle quali

    – di Andrea Gagliardi

    Elezioni, il Viminale: riparto nazionale liste solo a fine scrutinio

    Il Viminale rende noti gli step dello scrutinio e della pubblicazione dei risultati elettorali. Le operazioni di scrutinio cominceranno alle ore 23 di domenica, subito dopo la chiusura delle sezioni. I dati affluiranno dai seggi ai Comuni, alle Prefetture e al ministero dell'Interno che fornisce

    – di Redazione Roma

    Come esprimere il voto senza sbagliare? Videoforum alle 20,30

    Il sistema elettorale "misto", con una componente maggioritaria uninominale e una proporzionale plurinominale, è il metodo con gli italiani dovranno confrontarsi domenica 4 marzo nei seggi elettorali. La legge 3 novembre 2017 n.165, che prende il nome dal suo ideatore, Ettore Rosato (Pd), prevede

    Consulta, il presidente Grossi: «La Corte deve garantire nuovi valori»

    «La Corte è tenuta a garantire soprattutto i metodi e gli strumenti attraverso i quali variamente si affermano, nella società civile e in quella politica, i nuovi valori o interessi o bisogni che i legislatori non hanno potuto o saputo tutelare adeguatamente». Nella sua ultima relazione annuale da

    – di Vittorio Nuti

    How to: come si fanno le mappe dei collegi elettorali

    Da qui al 4 marzo saranno le mappe più studiate in Italia. Nessun percorso tracciato con una X nel punto di arrivo, nessun tesoro da dissotterrare: stiamo parlando delle mappe dei collegi elettorali, sia uninominali che plurinominali, di Camera e Senato. InfoData le ha pubblicate qui, questo vuole essere un tutorial per quanti volessero riprodurle. Premessa: InfoData ha utilizzato Tableau Public, il software con il quale realizza la maggior parte delle infografiche che vengono proposte ai le...

    – Riccardo Saporiti

    Dal Maie all'Usei, gli «emigrati» che all'estero insidiano i grandi partiti

    Sono solo 18 parlamentari ma potrebbero essere decisivi per la partita che si giocherà dopo il 4 marzo. Mancano 24 giorni alle elezioni e l'esito del voto appare più che mai incerto. Il rischio è che tra centrodestra, centrosinistra e M5S nessuno riesca ad avere la maggioranza assoluta. Anche la

    – di Andrea Marini e Marta Paris

    Elezioni, liste dimezzate dalla necessità delle firme: corrono in 42

    Quarantadue liste in corsa: 35 in Italia e 7 all'estero. E' questa la fotografia che si ricava consultando la sezione "elezioni trasparenti" del sito del Viminale, dove a partire dal 31 gennaio sono pubblicati statuto, programma e capo politico. Una drastica riduzione rispetto agli 84 contrassegni

    – di Andrea Gagliardi

1-10 di 77 risultati