Parole chiave

Codice del consumo

Si tratta del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206 che contiene il riassetto della normativa posta a tutela del consumatore ed è il risultato del lavoro di una commissione istituita presso il ministero dello Sviluppo economico, in base alla legge 229/2003. Regola le fasi del rapporto di consumo, dalla pubblicità alla corretta informazione, dal contratto, alla sicurezza dei prodotti, fino all'accesso alla giustizia e alle associazioni di tutela.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Consumatori | Decreto legislativo | Ministero dello sviluppo economico |

Ultime notizie su Codice del consumo

    Articolo quinto, eBay e PayPal hanno vinto. Ma l'Antitrust tace?

    Intanto, in leggero ritardo, Buon Natale. O almeno, pensavate che potesse essere tale. Avevate deciso di vendere qualche oggetto usato, magari uno smartphone da sostituire con un modello nuovo. In alternativa con quei soldi avreste potuto fare un regalo a una persona cara. Idea, ma certo. Ci sono i portali, tipo Subito.it. Oppure Kijiji (che è di eBay). E quindi ecco l'oggetto in bella mostra. Dopo uno studio attento del prezzo. Sì, il prezzo giusto è decisivo perché la vendita vada a buon fine....

    – Alberto Annicchiarico

    Manca il portale telematico, la class action slitta a ottobre

    Nella bozza del decreto Milleproroghe l'entrata in vigore della class action "liberata" dal Codice del consumo (dove aveva latitato per sette anni, praticamente senza trovare applicazioni) slitta a ottobre del 2020, rispetto alla data prevista inizialmente di metà aprile

    – di Alessandro Galimberti

    «Apra il conto da noi»: attenti, non c'è vincolo

    Per chi si appresta a rottamare il vecchio mutuo a favore di un altro più appetibile o ad accenderne uno nuovo le condizioni non potrebbero essere più favorevoli

    – di Flavia Landolfi

    Difetti auto, va citato sempre il costruttore

    Non basta fare causa alla filiale italiana del produttore se un'auto prodotta in un altro Stato Ue causa danni per un difetto di sicurezza: va dimostrato il suo legame con il costruttore stesso. Che, nel caso della responsabilità per prodotti difettosi, non va dato per scontato. Con la sentenza n.

    – di Stefano Grassani

1-10 di 250 risultati