Parole chiave

Codecisione

La procedura di codecisione rappresenta un'assoluta novità in campo legislativo in quanto, per la prima volta, il Parlamento europeo e il Consiglio sono posti sullo stesso piano. Con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona, la procedura di codecisione è diventata la procedura legislativa ordinaria dell'Unione europea. Il trattato di Lisbona ha esteso il numero di settori cui si applica la procedura di codecisione.

Ultimo aggiornamento 03 maggio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Procedura di codecisione | Lisbona |

Ultime notizie su Codecisione

    Npl,Tajani: il parlamento europeo valuterà la coerenza dell'Addendum Bce

    «Il Parlamento europeo valuterà la coerenza del contenuto» del nuovo Addendum della Bce sugli Npl (Non performing loans, i crediti deteriorati Ndr) «con il rispetto dei poteri del legislatore. Ad una prima lettura - ha spiegato il presidente Antonio Tajani -, la Vigilanza sembra tenere conto delle

    – di Redazione Roma

    Ema, serve una scelta meno opaca

    E se alla fine fosse l'Europarlamento a strappare ad Amsterdam la sede dell'Ema, l'Agenzia europea del farmaco, annullando di fatto la decisione dei 27 Governi dell'Unione? Per Milano la speranza di riaprire la gara, persa sul filo di lana il 20 novembre scorso, è legata alla risposta a questo

    – di Adriana Cerretelli

    Telepass esteso a tutta Europa

    E' da vent'anni che si parla di "telepass europeo" e dal 2004 c'è anche una direttiva che lo prevede, attuata cinque anni dopo con una decisione della Commissione Ue (la 2009/750). Ma ancora adesso il telepedaggio è una realtà limitata ai mezzi pesanti e solo in alcuni Paesi (si veda la scheda).

    – di Maurizio Caprino

    La formazione strada di Ig Metall per la fabbrica 4.0

    Corsi di formazione, garanzia della protezione dei dati dei lavoratori, regolamentazione dei contratti dei lavoratori senza postazione fissa nella sede di lavoro, ma anche diversa ripartizione sociale dei profitti della digitalizzazione. Il sociologo tedesco Volker Telljohann che da anni fa la

    – Cristina Casadei

    La formazione strada di Ig Metall per la fabbrica 4.0

    Corsi di formazione, garanzia della protezione dei dati dei lavoratori, regolamentazione dei contratti dei lavoratori senza postazione fissa nella sede di lavoro, ma anche diversa ripartizione sociale dei profitti della digitalizzazione. Il sociologo tedesco Volker Telljohann che da anni fa la

    – di Cristina Casadei

    Una carbon tax per guardare con più fiducia al futuro

    La vittoria di Emmanuel Macron ha riaperto per l'Unione europea prospettive insperate, che il discorso tenuto alla Sorbona il 27 settembre scorso ha reso evidenti con una serie impressionante di proposte innovative. Anche il mito (perché di questo si tratta) dell'intangibilità della sovranità

    – di Alberto Majocchi e Antonio Padoa-Schioppa

    La proposta della Commissione

    Il 9 novembre 2016, nel quadro del dibattito sulla possibile concessione dello Status di Economia di Mercato (Mes) alla Cina, la Commissione europea ha presentato una proposta di modifica dell'attuale Regolamento anti-dumping di base della Ue con riferimento al metodo di calcolo del "valore

    Un'alleanza fondata su rigore e investimenti

    Condivido la tesi (tra l'altro già presente nel Manifesto di Ventotene) dello spartiacque attuale delle forze politiche tra chi vuole l'apertura all'Europa e chi invoca la chiusura nazionale; uno spartiacque che sta sostituendo quello tradizionale tra destra e sinistra e che passa all'interno di

    – di Antonio Padoa-Schioppa

    Un'Europa diversa anche per vigilanza e banche

    60 anni fa il numero complessivo delle banche dei sei paesi fondatori era molto superiore a quello di oggi. Solo in Germania erano 3.659 (oggi sono 1.695) e in Italia 1.234 (oggi 590). In totale, le banche dei sei paesi che firmarono la nascita della Comunità in Campidoglio sono oggi 3.055. In gran

    – di Sergio Gatti*

1-10 di 97 risultati