Parole chiave

Ceta

Il Comprehensive economic and trade agreement (Ceta) è un accordo commerciale fra Unione europea e Canada che elimina i dazi sulla maggior parte di beni e servizi e prevede il mutuo riconoscimento della certificazione per una vasta gamma di prodotti. Il Canada aprirà il mercato degli appalti pubblici federali e municipali alle imprese europee (per il Canada il mercato europeo è già accessibile). I fornitori europei di servizi avranno accesso al mercato canadese. Vengono tutelate anche 173 indicazioni geografiche europee, di cui 41 sono italiane

Ultimo aggiornamento 28 giugno 2017

Ultime notizie su Ceta

    Brexit verso il 29 marzo: le opzioni in discussione e i rischi per l'economia

    Pubblichiamo un post di Mario Angiolillo, direttore dell'Osservatorio Relazioni EU-UK-USA di The Smart Institute. Esperto di tematiche geopolitiche e di relazioni internazionali, svolge attività di advisory per diverse società con particolare riferimento agli impatti e alle opportunità offerte da Brexit - E' ripreso a Westminster il dibattito su Brexit dopo la bocciatura del cosiddetto Withdrawal Agreement, la proposta di accordo per regolare l'uscita del Regno Unito dall'UE ai sensi dell'Art. 5...

    – Econopoly

    Mango e aragosta, così il cenone si è globalizzato

    Crostacei e frutti esotici fanno parte del rituale di fine anno della borghesia occidentale, ma anche dei Paesi emergenti. Ma cosa si trova in tavola cambia col tempo, e non è uguale ovunque, un riflesso delle dinamiche complesse dell'economia globale ancor più che dell'idiosincrasia dei

    – di Andrea Goldstein

    Non cambia la ricetta economica sovranista: meno tasse, più spesa

    Per riassumere le politiche economiche dell'ampia e variegata galassia dei partiti populisti europei torna utile un vecchio slogan sessantottino: «Vogliono tutto e subito», afferma Giuseppe Bertola, professore di Economia politica all'Università di Torino e coautore del report "Economia del

    – di Michele Pignatelli

    La mezza retromarcia di Di Maio sul Ceta: «Così com'è non è ratificabile»

    «Così com'è il Ceta non è ratificabile». Il vice premier e ministro per lo Sviluppo economico Luigi Di Maio torna sul trattato di libero scambio tra Europa e Canada, il «Ceta», che l'Italia ancora non ha ratificato e che per i M5S (e in parte per la Lega) va respinto. L'occasione è stata il

    – di Marzio Bartoloni

    Una settimana di Econopoly (quella della festa per il Pil tedesco in calo)

    Nella settimana che si è conclusa un dato salta all'occhio: per la prima volta dal 2015, nel terzo trimestre, il Pil della Germania è sceso - dello 0,2% - rispetto al periodo precedente. A pesare soprattutto la frenata dell'industria dell'auto. Eurostat ha ricordato che nello stesso periodo l'Italia ha fatto segnare una crescita zero, mentre l'Eurozona è cresciuta dello 0,2%. Ed ecco che in tanti, sui social, hanno festeggiato. Gli sta bene ai tedeschi, vedi che anche loro sono in difficoltà? Ve...

    – Alberto Annicchiarico

    Una Brexit modello Canada: l'uovo di Colombo si chiama CETA

    Pubblichiamo un post di Mario Angiolillo, direttore dell'Osservatorio Relazioni EU-UK-USA di The Smart Institute. Esperto di tematiche geopolitiche e di relazioni internazionali, svolge attività di advisory per diverse società con particolare riferimento agli impatti e alle opportunità offerte da Brexit - I negoziati su Brexit, con al centro del dibattito la questione del confine Irlandese e le future relazioni nel dopo Brexit, sono stati condotti a tappe forzate dopo il nulla di fatto registra...

    – Econopoly

    Coldiretti ha un nuovo presidente: Ettore Prandini, nominato all'unanimità

    Una Pac che favorisca chi crea lavoro e non sia distribuita a pioggia in proporzione alle superfici coltivate, meno burocrazia e maggiore redditività per le aziende agricole. Sono queste le priorità del neopresidente di Coldiretti, Ettore Prandini nominato stamani all'unanimità dall'assemblea del

    – di Giorgio dell'Orefice

    Giovani Confindustria, Rossi: «Sgravi totali per assunzioni under 30»

    «I Giovani imprenditori di Confindustria chiedono al governo di sostenere il lavoro e l'impresa con «una decontribuzione totale per le assunzioni degli under-30». La richiesta è giunta dal presidente Alessio Rossi, in occasione del 33mo convegno di Capri "Uniti. L'Europa che siamo». Rossi ha

    Road to Brexit: stato dell'arte, rischi e opportunità per l'economia italiana

    Pubblichiamo un post di Mario Angiolillo, direttore dell'Osservatorio Relazioni EU-UK-USA di The Smart Institute. Esperto di tematiche geopolitiche e di relazioni internazionali, svolge attività di advisory per diverse società con particolare riferimento agli impatti e alle opportunità offerte da Brexit - Il 18 ottobre si terrà una riunione del Consiglio Europeo cruciale per il percorso verso Brexit, riunione da tempo individuata come la vera deadline per la definizione di un accordo tra le par...

    – Econopoly

    Una settimana di Econopoly (mentre Brexit fa rotta sugli scogli del no deal)

    Finisce oggi ufficialmente l'estate ed è tempo di fare qualche bilancio. Non di rado quelli sul turismo in Italia guardano, con eccessiva indulgenza, al lato positivo. Ovvio, fa piacere che le presenze degli ospiti stranieri aumentano e che l'Italia è sempre fra le mete più ambite. Già, ma gli aumenti sono trascurabili o significativi? Può bastare la convinzione che, come recita una pubblicità di Autostrade agli autogrill, ci troviamo in un Paese meraviglioso? E soprattutto, quanto fanno meglio ...

    – Alberto Annicchiarico

1-10 di 221 risultati